Censimento: un’occasione di lavoro in Comune

Resterà aperto fino al 15 giugno il bando per la selezione di quattro rilevatori a Briosco

Censimento: un’occasione di lavoro in Comune
Caratese, 30 Maggio 2018 ore 18:05

Censimento: un’occasione di lavoro in Comune a Briosco. Resterà aperto fino al 15 giugno il bando per la selezione di quattro rilevatori. La documentazione è disponibile sul sito internet www.comune.briosco.mb.it.

Al lavoro per il censimento

Da ottobre 2018 prenderà avvio a livello nazionale, regionale e comunale il censimento permanente della popolazione e delle abitudini. Per la prima volta l’Istat rileverà non ogni dieci anni, ma annualmente le principali caratteristiche della popolazione e le sue condizioni socio-economiche. Non coinvolgerà tutte le famiglie italiane ma solo un campione.

In previsione del censimento, il Comune di Briosco ha indetto un bando per la ricerca di quattro persone cui conferire l’incarico di rilevatore. Incarico che durerà dall’1 ottobre al 20 dicembre.

Caratteristiche personali Rilevatore

Il bando è aperto a donne e uomini maggiorenni, affidabili, professionalmente preparati e in grado di instaurare rapporti di fiducia con le famiglie-campione da intervistare. In possesso del diploma di scuola superiore di secondo grado o titolo di studio equipollente. E’ necessario saper usare i più diffusi strumenti informatici (PC, Tablet), possedere adeguate conoscenze informatiche (internet, posta elettronica); avere un’ottima conoscenza parlata e scritta della lingua italiana; godere dei diritti politici e non aver subito condanne penali; avere cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione europea o un regolare permesso di soggiorno; essere disponibili agli spostamenti per raggiungere i domicili delle famiglie da intervistare con mezzi propri.

Le domande vanno presentate entro e non oltre il 15 giugno. La documentazione è  disponibile presso l’ufficio demografico del Comune (in via Roma a Briosco) e sito www.comune.briosco.mb.it.
Per chiarimenti e ulteriori informazioni: 0362.95002 interno 2,  dal lunedì al venerdì  dalle 9.30 alle 13.

Quanto si guadagna?

Ai rilevatori sarà corrisposto un compenso lordo, secondo i seguenti parametri previsti dall’Istat.
Sono previste due tipologie di compensi, diversificate per i due tipi di rilevazione.
Il compenso forfettario variabile legato all’attività di rilevazione Areale sarà calcolato in misura di 1 euro per indirizzo verificato/inserito; 15 euro per questionario compilato relativo a famiglia con intestatario italiano; 18,5 euro per questionario compilato relativo a famiglia con intestatario straniero; 1 euro per abitazione non occupata;
1 euro per individuo verificato.

Il contributo forfettario variabile legato all’attività di rilevazione da Lista sarà calcolato in misura di 19 euro per questionario compilato tramite intervista capi con famiglia con intestatario italiano; 22,5 euro per questionario compilato tramite intervista capi  con famiglia con intestatario straniero.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia