Desio

Centro sotto assedio, nella notte altre due tentate spaccate. Sei in meno di due settimane

Tre i colpi andati a segno, nel mirino le attività tra piazza Conciliazione, via Garibaldi e corso Italia.

Centro sotto assedio, nella notte altre due tentate spaccate. Sei in meno di due settimane
Cronaca Desiano, 07 Luglio 2021 ore 12:48

Centro sotto assedio, nella notte altre due tentate spaccate. Sono ormai sei in neanche due settimane. Tre i colpi andati a segno.

Sotto assedio le attività del centro, altre due tentate spaccate

Non c’è pace per il centro di Desio. Nel mirino questa notte il bar pasticceria Viganò in piazza Conciliazione e l’adiacente gioielleria Sollami. Questi sono solo gli ultimi due tentativi di spaccata ai danni di una serie di attività colpite nelle ultime due settimane. Nella notte tra lunedì e martedì era stata la volta del negozio per la riparazione di cellulari, in via Olmetto. Settimana scorsa, tra giovedì e venerdì era toccato a Isapel di corso Italia, anche se in questo caso l’allarme aveva messo in fuga i malviventi, mentre nell’altro fine settimana per ben due volte i ladri erano riusciti a fare bottino al bar tabacchi ex Roncoroni in via Garibaldi. Tutte attività a distanza di poche centinaia di metri.

Ignoti in azione con cappuccio in testa e mascherina

In tutti i casi gli ignoti entrati in azione e ripresi dalle telecamere di sorveglianza avevano cappuccio in testa e mascherina per non farsi riconoscere. Razziate sigarette dal bar tabacchi, fallita la spaccata da Isapel, nel negozio per la riparazione di cellulari sottratti telefoni, cover protettive e altro materiale, oltre a contanti per quattromila euro. Negli ultimi casi di questa notte i furfanti hanno preso delle pietre e le hanno scagliate contro le vetrine prima della gioielleria, poi, non contenti, contro la porta d’ingresso del bar pasticceria Viganò, senza successo.

In centro anche vandalismi

Da segnalare anche atti di vandalismo dopo la partita dell’Italia agli Europei, sia venerdì quando ignoti hanno rovesciato i blocchi bianchi e rossi posizionati di fronte a piazza Conciliazione, mentre questa volta sono stati svuotati gli estintori. Segnalate anche gomme delle auto bucate e vetri rotti. Una serie di episodi registrati in centro città in questi ultimi giorni, a cui si aggiunge anche il murale imbrattato al centro sportivo e il furto dei catalizzatori da tredici automezzi parcheggiati nella sede di Gelsia Ambiente.

Necrologie