Emergenza Covid-19

Cesano Maderno, 43 classi in quarantena e primo decesso in città

Attualmente positivi in 289 (567 da inizio pandemia).

Cesano Maderno, 43 classi in quarantena e primo decesso in città
Seregnese, 28 Ottobre 2020 ore 08:46

Cesano Maderno, 43 classi in quarantena e primo decesso in città. E’ il bilancio dell’emergenza Covid-19 in città fatto ieri sera in Consiglio comunale dal sindaco Maurilio Longhin.

Oltre 40 classi in quarantena e primo decesso

Ieri sera, martedì 27 ottobre 2020, in Consiglio comunale, il sindaco Maurilio Longhin ha fatto un quadro della situazione contagi in città. Dati alla mano, il primo cittadino ha definito la situazione “molto fluida”: “Da Ats arrivano aggiornamenti ogni giorno. Oggi i casi positivi certificati sono 289, dei quali una parte a domicilio. Sono 567 da inizio pandemia”. Intanto, si registra il primo decesso in città dopo mesi, quello di un anziano ultranovantenne.

Il quadro delle scuole

Per quanto riguarda le scuole: “Ci sono 59 classi interessate da Covid, di cui 43 in quarantena – ha spiegato il sindaco –  Una decina è in isolamento in attesa che un docente riceva l’esito del tampone”. Coinvolti gli istituti superiori Ciofs, Majorana, Versari, Sacai, le scuole dell’infanzia Montessori e San Pio X, le primarie Minotti, Rodari e Maria Ausiliatrice, le medie Salvo D’Acquisto e Fratelli Maristi. “Settimana scorsa ho chiesto a tutti i dirigenti di essere messo al corrente ogni venerdì della situazione nei loro istituti, dall’infanzia alle superiori” ha specificato il sindaco.

La situazione più difficile alle superiori

La maggior parte delle classi in isolamemto è alle superiori. “Nelle scuole dell’obbligo la situazione non è di allarme: abbiamo 13 classi in isolamemto domiciliare per 24 persone positive al tampone. Un dato buono, frutto del lavoro che si è fatto da giugno per mettere in sicurezza le scuole, se si considera che parliamo di 200 classi, 3.800 alunni e 550 membri del personale, per un totale di 4.350 persone” ha evidenziato l’assessore all’Istruzione, Pietro Nicolaci.

Un positivo nelle case di riposo

Le due case di riposo della citta, la Rsa Don Meani e la Rsa Groane, sono rimaste Covid-free fino a domenica. “Domenica si è registrata una positività alla Don Meani  – ha detto il sindaco – Per l’ospite è scattato l’isolamento in camera, come da protocollo. Il monitoraggio è continuo: ho chiesto alle due direzioni sanitarie di inviarmi un report settimanale, al venerdì, e di avvisarmi tempestivamente in caso di situazioni critiche”.

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia