Cesano Maderno, lancia l’allarme per una fuga di gas ma non esiste

Rischia una denuncia per procurato allarme sociale la 50enne residente in via Po che, giovedì mattina, ha mobilitato quattordici persone tra vigili del fuoco, Polizia locale e tecnici per una presunta fuga di gas, in realtà inesistente.

Cesano Maderno, lancia l’allarme per una fuga di gas ma non esiste
29 Gennaio 2017 ore 08:21

Rischia una denuncia per procurato allarme sociale la 50enne residente in via Po che, giovedì mattina, ha mobilitato quattordici persone tra vigili del fuoco, Polizia locale e tecnici per una presunta fuga di gas, in realtà inesistente.

Intorno alle 7.30 la donna ha alzato il telefono e chiamato i pompieri, dicendo di accusare un malore per inalazione da monossido per colpa di un guasto alla caldaia dei vicini. Ma quando sul posto sono arrivati loro, i vigili, un idraulico e il tecnico dell’Ats di gas non ce n’era: gli impianti erano a norma e in regola e i vari controlli hanno escluso qualsiasi intossicazione. La cesanese è stata portata in ospedale ma ora rischia una denuncia dalla Locale per procurato allarme anche in considerazione del fatto che, nel 2012, era già stata protagonista di un episodio simile.

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA DA MARTEDI’ 31 GENNAIO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia