Cesano Maderno, una seconda vita in Africa per l’ambulanza della Croce bianca

L'ambulanza 92 della Croce bianca di Cesano Maderno rinasce ed è pronta a una seconda vita in Africa, più precisamente in Rwanda. Il mezzo dell'associazione infatti, revisionato e rigenerato, è stato donato alla Caritas di Kigali e ora sarà utilizzato per le emergenze sanitarie della zona.

Cesano Maderno, una seconda vita in Africa per l’ambulanza della Croce bianca
13 Ottobre 2016 ore 08:59

L’ambulanza 92 della Croce bianca di Cesano Maderno rinasce ed è pronta a una seconda vita in Africa, più precisamente in Rwanda. Il mezzo dell’associazione infatti, revisionato e rigenerato, è stato donato alla Caritas di Kigali e ora sarà utilizzato per le emergenze sanitarie della zona.

Il veicolo è stato consegnato nei giorni scorsi ai volontari del continente Nero grazie alla collaborazione con l’associazione “Okapia onlus – Percorsi possibili insieme”, che lavora nel settore dell’educazione e nell’ambito delle attività di sviluppo socio-economico.

L’iniziativa è stata possibile grazie alla partecipazione del sodalizio cesanese a “Progetto Triuggio”, promosso dalla sede centrale di Milano. L’idea è semplice quanto preziosa: inviare ambulanze dismesse, che per legge non possono più prestare servizio in Italia, in zone dell’Africa dove si trovano i missionari della Caritas.

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia