A Cesano riflettori puntati sul cinema dell’utopia

Appuntamento dal 16 novembre a Palazzo Arese Borromeo

A Cesano riflettori puntati sul cinema dell’utopia
09 Novembre 2017 ore 18:39

Sette incontri sul tema dell’utopia nel cinema. Il ciclo è organizzato dai centri di ricerca Ircecp e Icone ed è promosso dall’Università Vita-Salute San Raffaele e dal Comune di Cesano nell’ambito delle iniziative del Centro culturale europeo Palazzo Arese Borromeo. Appuntamento nella sala Aurora di Palazzo Arese Borromeo. Si parte alle 20.30 di giovedì 16 novembre e si va avanti fino al 18 gennaio. Ingresso libero.

Si esplorano i vari tipi di utopie

Durante ogni serata, sono previsti due interventi: il primo per illustrare “i non luoghi” dell’utopia da un punto di vista filosofico, il secondo sulla rappresentazione nel cinema dei vari tipi di utopie (anche attraverso la proiezione di spezzoni video). Interverranno, come relatori, Maria Russo, Roberto Mordacci, Andrea Tagliapietra, Antonio Moretti e Raffaele Adriano. Filosofi e accademici metteranno a disposizione del grande pubblico conoscenze e competenze.

Di seguito il calendario delle serate:

Giovedì 16 novembre, Utopie

Roberto Mordacci – “Utopia esiste, ma non è in nessun luogo”

Maria Russo – “Dalla nuova Atlantide all’Oceano Atlantico. Il sogno americano in Nuovomondo di Emanuele Crialese”

Giovedì 23 novembre, Apocalissi e Catastrofi

Andrea Tagliapietra – “Il fascino dell’estinzione e il mondo dopo la fine del mondo. Scenari apocalittici e cinema d’animazione”

Maria Russo – “I volti dell’Armageddon. Quando Roland Emmerich e Michael Bay immaginano il Giorno del Giudizio”

Giovedì 30 novembre, Distopie

Roberto Mordacci – “L’incubo esiste ed è qui”

Maria Russo – “La dialettica tra moderno e postmoderno nella distopica Los Angeles di Blade Runner”

Mercoledì 6 dicembre, Eterotopie

Antonio Moretti – “Gli spazi dove non siamo”

Maria Russo – “Specchi, cimiteri e occhi di streghe nel cinema di Tim Burton”

Giovedì 14 dicembre, Retrotopie

Roberto Mordacci – “L’ambiguo fascino della nostalgia”

Maria Russo – “Il rifiuto della contemporaneità. Primitivo e cultura in Captain Fantastic di Matt Ross”

Giovedì 11 gennaio, Anterotopie

Roberto Mordacci – “Ma qualcuno ancora crede nel progresso?”

Maria Russo – “Saper leggere e progettare il futuro. Linguaggio e volontà in Arrival di Denis Villeneuve”

Giovedì 18 gennaio, Il cinema come utopia

Raffaele Ariano – “Lo spirito primaverile di Hollywood: il cinema come utopia nella commedia classica americana”

Maria Russo – “Dal non-luogo all’immortalità, ovvero come le trilogie diventano storie infinite. La grande narrazione di Star Wars, Marvel e DC”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia