Cessione Milan: l’accordo siglato dopo una cena ad Arcore

Presenti fuori dai cancelli anche alcuni tifosi che hanno esposto striscioni e cantato cori

14 Aprile 2017 ore 16:00

La fine di un’era. Dopo 31 anni di presidenza, Silvio Berlusconi ha ufficialmente lasciato il Milan, passato nello scorse ore nelle mani del tycoon cinese Li Yonghong, per una cifra che supera complessivamente i 740 milioni di euro.

La cena ad Arcore

L’accordo è stato firmato nella giornata di ieri, conclusasi con una cena nella residenza arcorese di Berlusconi, quella Villa San Martino che proprio in serata è stata circondata da tanti tifosi e nostalgici rossoneri, che hanno voluto salutare per l’ultima volta il loro presidente.

L’incontro tra Berlusconi e il nuovo proprietario del Milan è durato oltre tre ore. Verso le 23.30, dopo una cena a base di pietanze della tradizione culinaria italiana e terminata con un beneaugurante gelato “tricolore”, il padrone di casa ha salutato, accompagnandoli alla porta, gli ospiti, Li, il suo braccio destro David Han Li e le rispettive mogli, oltre al nuovo Amministratore Delegato, Marco Fassone. Alla cena hanno partecipato anche Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, entrambi ad dimissionari del Milan.

L’attesa

Intanto fuori dai cancelli della Villa alcuni tifosi rossoneri hanno voluto partecipare allo storico momento, nella speranza di intravedere qualcuno degli ospiti presenti. Qualche nostalgico ha anche esposto striscioni di ringraziamento, lanciandosi anche in qualche coro di sostegno al loro ormai ex presidente. Immancabili anche gli organi di stampa in febbrile attesa, tra cui il mitico Carlo Pellegatti, storico volto del giornalismo sportivo legato all’ambiente rossonero.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia