Tribunale

Chiede l’elemosina… poi le ruba la borsetta

Arrestata, la giovane monzese è stata processata e condannata a un anno di reclusione.

Chiede l’elemosina… poi le ruba la borsetta
Monza, 28 Febbraio 2020 ore 07:55

Chiede l’elemosina… poi le ruba la borsetta. Arrestata, la giovane monzese è stata processata e condannata a un anno di reclusione.

Chiede l’elemosina… poi le ruba la borsetta

Un anno di reclusione per una 29enne di Monza accusata di furto in concorso con strappo. La donna, difesa dall’avvocato del Foro di Milano Gabriele Gerenzani, è comparsa davanti al giudice del Tribunale di Monza per rispondere dell’accusa di aver derubato una signora, con la complicità di un’altra persona rimasta ignota.

Il  “furto in concorso con strappo” era  avvenuto a Sesto San Giovanni nel  settembre del 2015. Erano in due a chiedere l’elemosina. Approfittando della gentilezza di una signora, oltre che della sua non più giovane età (75 anni), chiedendo l’elemosina le due l’avevano  avvicinata e mentre una  la distraeva  l’altra le afferrava la borsa strappandogliela dalle mani. All’interno  c’erano il portafogli e altri accessori personali che prendevano il volo.  Una delle due donne però, la monzese di 29 anni, non era riuscita a farla franca e così  per lei l’altra settimana è venuto il momento di chiudere i conti con la giustizia.

La Procura aveva chiesto un anno e  mezzo

La Procura di Monza, rappresentata in aula dal vice procuratore onorario Paola Suglia, aveva chiesto la condanna dell’imputata a 18 mesi di reclusione; la difesa aveva chiesto il minimo della pena. Il giudice Gerosa ha accolto la richiesta della pubblica accusa riducendo però la condanna a un anno.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia