Cronaca

Urla in arabo e si abbassa in pantaloni: allontanato

Dai controlli per l'identificazione il marocchino è risultato anche privo di permesso di soggiorno

Urla in arabo e si abbassa in pantaloni: allontanato
Cronaca Monza, 13 Settembre 2017 ore 13:18
Il marocchino 36enne era in stazione a Monza. Dai controlli è risultato clandestino

Si abbassa i pantaloni in stazione a Monza

La gente passava e lui continuava a urlare in arabo, visibilmente agitato. Gli agenti della Polizia locale in presidio fisso alla stazione di Monza, l'hanno tenuto d'occhio fino a quando il  marocchino non si è abbassato i pantaloni. A quel punto sono intervenuti per bloccarlo e allontanarlo, con non poca fatica, visto che il 36enne era molto alterato. E' successo ieri pomeriggio alle 16.40 in stazione a Monza.

Privo di permesso di soggiorno

Una volta fatto rivestire l'uomo è stato portato in comando. In seguito alla perquisizione è stato trovato un grammo di hashish, subito sequestrato. Dai controlli per l'identificazione il marocchino è risultato anche privo di permesso di soggiorno. E' stato quindi disposto il trasferimento in Questura a Milano per avviare le pratiche del rimpatrio.
Seguici sui nostri canali
Necrologie