Il Codacons vuole le telecamere contri i rifiuti lungo la Sp13

A solo un mese di distanza le piazzole di sosta sono ancora ricoperte di rifiuti

Il Codacons vuole le telecamere contri i rifiuti lungo la Sp13
13 Novembre 2017 ore 14:27

Telecamere per fermare il continuo abbandono di rifiuti lungo la strada provinciale 13 sul territorio di Agrate e Caponago.

La richiesta

A chiederle a gran voce, i rappresentanti del Codacons, che come molti altri cittadini sono esasperati da questa situazione di estremo abbandono visibile lungo l’arteria che collega Monza e Melzo.

“Le piazzole di sosta sulla SP13, in corrispondenza con la zona di Agrate Brianza, sono ancora sommerse dai rifiuti. Sacchi dell’immondizia, vecchi mobili, detriti abbandonati, occupano la quasi totalità degli spiazzi di entrambi i sensi di circolazione. Lo sgombero era avvenuto solo un mese fa, su iniziativa della Provincia , ma la situazione si è puntualmente riproposta. Lo spazio infatti risulta ancora ricoperto di rifiuti, e nessun provvedimento è stato posto in essere dalla Pubblica Amministrazione. Nonostante le molte segnalazioni e l’evidente situazione di emergenza nulla è cambiato, ed è stato nuovamente possibile rendere la zona sporca e inagibile”.

Intervento immediato

Il Codacons ha quindi scritto al Presidente della Provincia di Monza e Brianza, al fine di richiedere l’installazione di telecamere di sorveglianza per l’individuazione dei colpevoli, in modo da porre in essere sostanziose sanzioni in capo ai trasgressori, ponendo così fine alla gravosa problematica.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia