Svolta

Collegamento Cologno-Vimercate inserito nel Documento di economia e finanza della Regione

Ora l'opera assume ufficialmente carattere strategico e può essere finanziata.

Collegamento Cologno-Vimercate inserito nel Documento di economia e finanza della Regione
Cronaca Vimercatese, 18 Novembre 2020 ore 15:22

Il collegamento Cologno-Vimercate inserito nel Documento di economia e finanza della Regione. Sembra solo un passaggio tecnico, ma in realtà è molto di più.

Nella mattinata di oggi, mercoledì, il Consiglio regionale lombardo ha inserito nel Defr anche  il sistema di trasporto pubblico per l’asta Cologno-Vimercate. L’opera assume quindi carattere strategico per Regione Lombardia e si aprono le porte per il finanziamento regionale che verrà approvato nel prossimo bilancio regionale.

La soddisfazione del Movimento 5 Stelle

A darne notizia è stato il consigliere di opposizione Marco Fumagalli, dei Movimento 5 Stelle.

“È motivo di grande soddisfazione perché in passato le nostre precedenti proposte vennero respinte – ha dichiarato l’esponente pentastellato –  Questo darà modo di poter richiedere il finanziamento tramite il Recovery Fund o eventualmente con altri fondi nazionali o regionali. È un passo avanti fondamentale in quanto finalmente la Regione inserisce quest’opera nell’ambito dei propri atti fondamentali e programmatori. Ci si augura che a questo punto si possa andare avanti con il progetto approvato dai sindaci e indipendentemente da considerazioni in relazione a quanto i singoli enti dovranno finanziare nell’eventualità di accoglimento del finanziamento dell’opera”.

Il progetto della metrotranvia

Come noto, l’opzione al momento presa in considerazione è quella di collegare Cologno Nord con Vimercate attraverso una metrotranvia veloce, che passi per Brugherio, Carugate, Agrate e Concorezzo. Lo studio effettuato da Metropolitane milanesi non esclude però anche la possibilità di un prolungamento classico della Linea verde della metropolitana. Non però fino a Vimercate, ma fino ad Agrate. Ipotesi questa che non piace ai sindaci dei Comuni interessati dalla tratta.

Torna alla home.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli