Cronaca
Carate Brianza

Colpo grosso nella ditta di parquet: rubato materiale per ventimila euro

Furto su commissione tra giovedì e venerdì nella sede di via San Salvatore.

Colpo grosso nella ditta di parquet: rubato materiale per ventimila euro
Cronaca Caratese, 09 Aprile 2022 ore 16:00

A bordo di furgoni hanno caricato almeno ventimila euro di materiale, scegliendo tutto con cura e scartando la merce che non era di loro interesse.

Colpo grosso nella ditta di parquet: rubato materiale per ventimila euro

« Un furto su commissione». secondo Paolo Strada, titolare della «Strada Parquet», società che si occupa di produzione e commercio di pavimenti in legno con sede in via San Salvatore al civico 34 al confine con Seregno.

«Troppi» - a suo giudizio - gli indizi che fanno pensare a quella della notte tra giovedì e venerdì (della scorsa settimana ndr) come ad «un’irruzione preparata e mirata».
«Innanzitutto c’è il fatto che i ladri si sono introdotti all’interno della ditta passando dall’unico ingresso non allarmato e senza telecamere» racconta. E poi ci sono le dimensioni di quello che hanno rubato, il peso e i materiali scelti, specifici e precisi per la realizzazione di pavimenti.

"Dove essere una vera e propria squadra in azione"

«Per aver preso tutto quello che hanno portato via dovevano esserci almeno due furgoni e una vera e propria squadra in azione» continua Strada. I materiali rubati, molto ingombrati e soprattutto molto pesanti, sono stati portati a mano, di peso, fino ai furgoni, lasciati all’esterno dell’azienda forse proprio per non destare sospetti. «Non è che hanno rubato una o due cose per poi scappare via. Hanno preso davvero tanto materiale, che non può starci su un furgone, e che soprattutto non può essere spostato da un uomo solo. Vedendo quello che hanno preso e considerando il modo in cui è stato portato via, i ladri devono essere stati qui almeno due ore», precisa il titolare.

Due ore in cui i malviventi purtroppo non hanno commesso errori, riuscendo a concludere il colpo e a fuggire senza destare sospetti, complice anche la zona isolata dove ha sede l’azienda: «Molti materiali erano già marchiati con il nostro logo e il nome della nostra società», precisa Strada. Il furto è stato poi scoperto la mattina di venerdì quando il titolare e i dipendenti hanno trovato tutto in disordine. Subito sono stati contattati i Carabinieri per il sopralluogo. Non è facile riuscire a fare una stima di quanto è stato rubato.

Secondo Paolo Strada si tratterebbe almeno di un «20, 25 mila euro di danno» un furto quindi importante e un brutto colpo per l’avviata attività.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie