Menu
Cerca
Il personaggio

Compleanno da record per Peppi, seregnese con la sindrome di Down

Giuseppe Frigerio, ospite dell'istituto Don Orione, ha tagliato il traguardo dei 71 anni. Tifoso della Juventus, va pazzo per le lasagne.

Compleanno da record per Peppi, seregnese con la sindrome di Down
Cronaca Seregnese, 08 Aprile 2021 ore 13:18

Compleanno da record per Peppi, seregnese con la sindrome di Down: è arrivato al traguardo dei 71 anni.

Compleanno da record per Peppi

Lo conoscono tutti come ​​​​​Peppi ed è tra le persone con sindrome di Down più longeve in Italia. Il seregnese Giuseppe Frigerio, da tempo è tra gli ospiti dell’istituto Don Orione,  ha compiuto 71 anni.
“Secondo le nostre ricerche si tratta di un traguardo record – spiega il nipote Alessio Perego – In genere l’aspettativa media di vita per le persone affette dalla sindrome di Down è intorno ai 60 anni”.

Due grandi passioni: la Juve e le lasagne

La vita di Peppi è sempre stata molto serena, come racconta la sorella Maria Teresa. “Siamo nati da una famiglia umile in vicolo delle Rose, vicino a via Cavour, in pieno centro”. Nella via tutti lo conoscevano e gli vogliono un gran bene.  Le sue grandi passioni sono sempre state il calcio, la Juventus in particolare, e le lasagne, di cui è ghiotto. “Nella pasticceria che c’era allora vicino a casa faceva finta di tifare l’Inter soltanto per avere la brioche. Invece il giovedì si alzava prima del solito perché nel ristorante vicino a noi facevano le lasagne, che tuttora è il suo piatto preferito” racconta ancora la sorella.

Il bellissimo rapporto con la sorella

Purtroppo i genitori di Giuseppe sono mancati presto, quando era un adolescente, e gli è rimasta solo la sorella, che lo adora. “Dopo essermi sposata, ho deciso di fare entrare mio fratello al Don Orione, che allora era un gruppo molto piccolo che occupava la casa di fianco alla chiesa – racconta la donna – Con il tempo è nato l’istituto che vediamo adesso. Noi gli siamo sempre stati vicini: durante le vacanze di Natale o Pasqua, ad esempio, Giuseppe sta a casa mia, anche per diverse settimane di fila. Ha un ottimo rapporto con i miei figli, che ha visto crescere e che gli sono affezionati».

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola da martedì 6 aprile 2021.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli