Comune e profughi ripuliscono Besana FOTO

Oggi tre richiedenti asilo hanno lavorato a Calò insieme al sindaco. Domani si continuerà a Brugora

Comune e profughi ripuliscono Besana FOTO
Caratese, 01 Agosto 2018 ore 13:41

Comune e profughi ripuliscono Besana. Oggi, mercoledì, tre richiedenti asilo hanno lavorato a Calò insieme al sindaco Sergio Cazzaniga. Domani si continuerà a Brugora.

Comune e profughi ripuliscono Besana
Il sindaco al lavoro con i richiedenti asilo

Profughi al lavoro

Si chiama “Besana in Brianza più pulita” l’operazione che per sei giorni vedrà impegnati Comune e richiedenti asilo (tre per volta) ospitati in città. Sia nelle case di via Beato Angelico che in quelle di via Moneta.

“Armati” di sacchi della spazzatura e di tanta voglia di fare, insieme ripuliranno le zone della città più critiche. Oggi, mercoledì, la prima giornata di lavoro a Calò.

“Abbiamo raccolto ciò che incivili avevano lasciato nel parchetto della frazione, nel posteggio dell’Antares, lungo il marciapiede dell’oratorio e in via Monastero”, ha spiegato il primo cittadino. “Domani ci ritroveremo alle 9,30 nella valle di Brugora per continuare l’opera”.

Comune e profughi ripuliscono Besana
Il risultato della pulizia di strade e parchetto

“Posso partecipare anche domani?”

“Mi ha colpito uno dei ragazzi presenti quest’oggi”, ha continuato Cazzaniga. “Mi ha chiesto: posso partecipare anche domani?”.

Non è la prima volta questa che i richiedenti protezione internazionale si danno da fare. Nelle scorse settimane alcuni di loro, ad esempio, si erano occupati della sistemazione dell’archivio di villa Borella.

Troverete il servizio completo sul numero del Giornale di Carate in edicola da martedì 7 agosto

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia