Concorezzo, che successo le “notti in tenda” con la Protezione civile

I volontari hanno spiegato ai piccoli di quinta elementare come gestire le emergenze anche grazie agli articoli del Giornale di Vimercate

Concorezzo, che successo le “notti in tenda” con la Protezione civile
Cronaca 07 Ottobre 2017 ore 13:52

I volontari della Protezione civile di Concorezzo, guidati da Alessia Castelli, salgono in cattedra per spiegare ai più piccoli come gestire le emergenze più importanti.

Il progetto si chiama “Pro-Child: La scuola e la Protezione civile” ed è rivolto ai ragazzi di quarta e quinta elementare che, nel corso di questa settimana (e anche della prossima) hanno partecipato al campo organizzato nel plesso “Don Gnocchi”.

Il progetto, riservato agli alunni della scuola primaria di Concorezzo, è costituito da tre momenti: notti in tenda, incontri frontali e visita alla sala operativa

“Notti in tenda”

L’attività delle “Notti in tenda” è la simulazione di un campo base emergenziale, allestito nel plesso scolastico “Don Gnocchi”.

I ragazzi si sono cimentati in diversi scenari: ricerca persone, chiamata di emergenza, antincendio e telecomunicazioni  in centro città.

I volontari, anche grazie a dei pannelli sui quali sono stati riportati alcuni articoli pubblicati dal Giornale di Vimercate sulle calamità più importanti che hanno colpito la Brianza e il vimercatese, hanno spiegato ai ragazzi i rischi da tenere in maggiore considerazione sul nostro territorio

Giovedì sera la visita dei politici al campo base

Giovedì sera il sindaco Riccardo Borgonovo , accompagnato dagli assessori Rina Ardemani e Innocente Pomari, dai capigruppo di maggioranza Gabriele Borgonovo e Laura Della Bosca, oltre al consigliere di maggioranza Guglielmo De Giovanni e al segretario comunale, si sono recati in visita al campo allestito dai volontari della Protezione civile.

A fare gli onori di casa il responsabile Alessia Castelli.

Ogni sera anche il corso di primo soccorso con Avps

L’esperienza dei ragazzi si è arricchita anche di un corso di primo soccorso che ogni sera viene svolto, al campo, dai volontari dell’Avps di Vimercate.

Parole di apprezzamento ai volontari da parte di Gabriele Borgonovo

“Questo progetto e gli insegnamenti concreti della protezione civile insieme ai volontari del pronto soccorso sono destinati a lasciare un ricordo positivo e concreto ai ragazzi delle quinte elementari. Gli studenti impareranno come comportarsi in caso di emergenza (prove di evacuazione), per far conoscere meglio il territorio (e i suoi pericoli), interventi di primo soccorso, simulazione d’incendio, unite alle dimostrazioni concrete di cosa faccia la Protezione civile. In particolare quest’anno si terrà la quinta edizione: una serie di incontri dedicati ai ragazzi di quinta elementare che potranno passare una notte avventurosa nelle tende da campeggio.
Tutte le iniziative proposte sono rivolte alla diffusione della cultura della sicurezza, della solidarietà, del rispetto, della cittadinanza attiva, del senso civico e alla conoscenza dei rischi presenti sul territorio.
Il ragazzo è il vero protagonista del sistema e, se informato, è in grado di tutelare se stesso e gli altri. La conoscenza è la prima azione ed è per questo fondamentale investire sempre maggiori risorse verso i nostri giovani.
Questi progetti formativi sono essenziali e indispensabili. Mi preme sottolineare che il comune di Concorezzo è l’unico che può vantare questa meravigliosa tipologia di progetto. Un ringraziamento sentito va a tutti i volontari della protezione civile che per due settimane si dedicheranno ai nostri ragazzi. Sono veramente orgoglioso di quello che siamo riusciti a relazionare insieme.

Ecco alcune foto dell’esperienza vissuta dai ragazzi

6 foto Sfoglia la gallery

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità