coronavirus

Contagiato un funzionario di Macherio

Il sindaco: "Nessuno è stato messo in isolamento, il Municipio è stato sanificato a garanzia e tranquillità di tutti i dipendenti"

Contagiato un funzionario di Macherio
Caratese, 19 Marzo 2020 ore 15:07

Contagiato un funzionario del Comune di Macherio, lo ha comunicato il sindaco Mariarosa Redaelli, in un video pubblicato su Facebook.

Contagiato un funzionario

“La notizia dell’aggravamento delle condizioni di don Luigi Sala, coadiutore parrocchiale, addolora tutti noi e l’apprensione è molta – le parole del sindaco – A questa notizia va aggiunta anche quella della positività di un mio funzionario, non è macheriese, che ha creato preoccupazione anche all’interno della struttura comunale. Ho immediatamente attivato tutti i protocolli necessari e seguito attentamente le prescrizioni dell’Agenzia di Tutela della Salute. Nessuno è stato messo in isolamento, il Municipio è stato sanificato a garanzia e tranquillità di tutti i dipendenti”.

Quattro persone risultate positive al tampone

“Come sapete quotidianamente ricevo comunicazione da parte della Prefettura sulla situazione dei contagiati e delle persone messe in isolamento – spiega il primo cittadino – Ad oggi sul nostro territorio risultano 4 persone contagiate e poco più di una decina in isolamento. A queste persone vengono garantite sia la consegna dei medicinali sia la spesa. Approfitto di questo momento per ringraziare la Protezione civile che sta prontamente rispondendo alle necessità. E voglio ringraziare anche tutti coloro che, in modo diverso, ci stanno dando una mano. Sono anche in stretto contatto con i medici per ogni necessità e un pensiero d ringraziamento va anche a tutti loro”.

Strade sanificate

“Vi comunico che i mezzi di Cem stanno utilizzando per lo spazzamento delle strade acqua contenente soluzione disinfettante autorizzata dall’Agenzia di Tutela della Salute. Sono giorni che impegnano tutti in modo diverso e ognuno, in questi momenti, deve fare la propria parte. Ognuno, non solo alcuni”.

Quindi l’appello: Restate a casa

“A tutti voi chiedo ancora una volta di stare in casa, di non uscire se non per lo stretto necessario. Molti quotidianamente escono a fare la spesa. No. Organizzate con acquisti per più giorni. Non recatevi in discarica pur di uscire, sappiate che la Polizia locale pattuglia e controlla anche questo luogo. Uscire solo per lo stretto necessario è la regola che tutti noi dobbiamo applicare. Soltanto se ognuno di noi dimostra senso di responsabilità riusciamo a contenere il contagio. Noi cari cittadini siamo qui a prenderci cura di voi. A presto e grazie” conclude il sindaco Mariarosa Redaelli.

Il messaggio dei commercianti

“Se vi fa impressione vedere il vostro paese deserto e con le saracinesche dei negozi abbassati, ricordatevene quando la quarantena sarà finita perché se non sarete voi ad aiutare i commercianti del vostro paese quelle serrande non si
alzeranno più e vivrete in un paese spettrale per sempre. Sono anche i piccoli negozi che tengono vivo il paese,
pensiamo che ora più che mai vene state rendendo conto. Ricordatevi di ciò che stanno perdendo in questi giorni e
dei sacrifici che faranno quando riapriranno. Augurandoci di uscire quanto prima da questa difficile situazione, saranno nuovamente felici di accogliervi nei loro negozi. A nome di tutti i commercianti, grazie”.

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia