Cronaca

Aggressioni sui bus: il Codacons chiede le dimissioni del sindaco di Monza

Gli autisti delle linee che collegano Monza e i Comuni della Provincia sono esasperati

Aggressioni sui bus: il Codacons chiede le dimissioni del sindaco di Monza
Cronaca Monza, 14 Ottobre 2017 ore 08:16

Continue aggressioni sui bus: il Codacons chiede le dimissioni del sindaco di Monza.

Gli autisti delle linee di autobus che collegano Monza e i Comuni della Provincia sono esasperati: minacce, aggressioni e violenze sono ormai all'ordine del giorno. Le linee interessate sono soprattutto la 222, la 223, la 205 e la terribile z221, quella che collega Sesto San Giovanni a Mariano Comense. L'ultimo episodio, mercoledì mattina, quando i controllori della linea che da Vimercate porta in piazza Castello sono stati aggrediti verbalmente da un ragazzo senegalese.

Autisti esasperati dalle aggressioni

Sulla questione è intervenuto il Codacons che, in una nota, ha preso posizione al fianco dei lavoratori. "I passeggeri spesso non pagano il biglietto, sono ubriachi e violenti, e nelle ore notturne la situazione si complica ulteriormente. I presidi della polizia non sono abbastanza e la sorveglianza presente non è sufficiente ad arginare il problema. Gli autisti, disperati per la situazione, hanno perfino chiesto che alcune fermate vengano soppresse a determinati orari".

"Chiederemo le dimissioni del sindaco"

E proseguono. "Gli episodi di violenza ai danni di autisti e controllori su queste  linee sono stati numerosi, ma nonostante le segnalazioni, non è mai cambiato nulla. Impossibile continuare a vivere in questo clima di terrore, è necessario agire immediatamente. E' davvero incredibile che non ci sia stato alcun intervento per risolvere il problema. È inaccettabile una tale noncuranza nei confronti di onesti lavoratori. Se la situazione non migliorerà chiederemo le dimissioni del Sindaco”.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie