Cronaca
A Vedano al Lambro

Coppia di fidanzati faccia a faccia coi ladri. Malviventi scappano coi gioielli dei nonni

L’episodio si è verificato nei giorni scorsi in un appartamento di via Parada.

Coppia di fidanzati faccia a faccia coi ladri. Malviventi scappano coi gioielli dei nonni
Cronaca Monza, 10 Dicembre 2022 ore 14:00

Era in taverna con il fidanzato quando, dovendo andare al bagno al piano superiore, si è ritrovata faccia a faccia con due ladri che stavano svaligiando casa.

Coppia di fidanzati faccia a faccia coi ladri

Questo quanto accaduto a una coppia di fidanzati nell’abitazione di via Parada a Vedano. I due difficilmente dimenticheranno quello che è successo.

«Eravamo giù in taverna ed avevo bisogno di andare in bagno; così, una volta salita, ho trovato la porta del corridoio completamente bloccata. Per fortuna anche il mio fidanzato, che doveva andare in cucina, era salito insieme a me» ha raccontato la vedanese.

«Siccome non riuscivo ad aprire la porta che era insolitamente resistente ho chiesto aiuto al mio ragazzo che, con maggior forza, è riuscito a spalancarla. A quel punto, con sorpresa ed altrettanta paura, ci siamo accorti della presenza di due ladri, uno dei quali stava proprio tenendo la porta. Non appena ci hanno visti sono scappati urlando dalla finestra della camera da letto che si affaccia sul giardino» ha spiegato.

Erano entrati dal bagno

Proprio da quel giardino sono entrati i due malfattori, come ci ha raccontato il fidanzato: «Dalle orme di fango che hanno lasciato in casa, siamo riusciti a capire che hanno scavalcato la cancellata e sono entrati sfondando la finestra e la zanzariera del bagno».

Il vedanese aveva percepito che c’era qualcosa che non andava: «Avevo già sentito dei rumori strani di oggetti che cadevano in modo insolito, ma siccome intorno a quell’ora fa sempre rientro mia madre dal lavoro, pensando fosse lei, non sono andato a controllare, fino a quando non sono salito per bere un bicchiere d’acqua».

L’uomo, con coraggio, ha cercato comunque di rincorrere i due balordi, ma invano.

«Una volta visti i due, realizzato e smaltito il grosso spavento iniziale, ho deciso di rincorrerli uscendo di casa, ma non appena ho varcato il cancello, li ho visti fuggire a bordo di una Mercedes grigia, credo una Classe C, e ho notato le prime due lettere della targa» ha ricordato.
Infatti, oltre ai due ladri entrati in casa, ce n’era un terzo ad aspettarli fuori casa pronto a recuperarli una volta usciti con la refurtiva in mano.

Malviventi scappano coi gioielli dei nonni

Quello subito dalla famiglia di via Parada pare non essere l’unico colpo messo a segno da parte dei tre malviventi. Infatti sono state diverse le segnalazioni di furti subiti quello stesso pomeriggio nelle zone di Vedano e dintorni, proprio dalla banda e sempre con le stesse modalità e con la stessa automobile.

«Ci hanno rubato diversi gioielli, tra i quali quelli dei nonni da poco deceduti che, oltre al valore economico, avevano per noi un ancor più grande valore affettivo - hanno concluso i due - Per fortuna solo tanto disordine in casa e un gran spavento. Nessuno, per fortuna, si è fatto male».

Seguici sui nostri canali
Necrologie