Cesano Maderno

Coronavirus a scuola: nuovi casi positivi di alunni e insegnanti

Alla media dei Fratelli Maristi didattica in presenza sospesa per due giorni.

Coronavirus a scuola: nuovi casi positivi di alunni e insegnanti
Seregnese, 16 Ottobre 2020 ore 16:10

Coronavirus a scuola: a Cesano Maderno si registrano nuovi casi positivi di alunni e insegnanti.

Didattica sospesa dai Fratelli Maristi

Didattica in presenza sospesa per due giorni alla Scuola secondaria di primo grado dei Fratelli Maristi di Cesano Maderno.  L’Agenzia per la tutela della salute oggi ha disposto la sospensione della didattica in presenza per le giornate di lunedì 19 e martedì 20 ottobre 2020 per tutte le classi della scuola Fratelli Maristi. La decisione è stata presa a seguito di un caso di Covid-19 che ha interessato un alunno del primo anno.

Sanificazione dei locali e didattica a distanza

La scuola si è immediatamente attivata con il medico competente per disporre la sanificazione dei locali ed ha attivato le procedure per proseguire le lezioni con la didattica a distanza. Il messaggio del preside, fratel Marco Cianca:

“Il nostro primo pensiero va al bimbo ammalato, a tutti i ragazzi e alle famiglie: voglio rassicurarli che, in stretto coordinamento con le autorità sanitarie, abbiamo messo in campo tutte le procedure per garantire che la scuola possa accoglierli presto nella massima sicurezza. Intanto non li lasceremo soli: abbiamo già avviato le procedure per fare al più presto lezione a distanza garantendo un’esperienza positiva come quella già vissuta nei mesi passati. I Fratelli Maristi sono sul territorio da oltre 50 anni e hanno dimostrato di saper gestire efficacemente i momenti di difficoltà: insieme alla nostra comunità supereremo anche questa fase di crisi, vivendolo come un’opportunità per crescere e migliorare”.

Positivi anche uno studente e una maestra

L’Amministrazione comunale informa, nel frattempo, di due nuovi casi nelle scuole materne, elementari e medie della città. In una terza della scuola media Salvo D’Acquisto un ragazzo è risultato positivo al tampone. La scuola ha già avviato la didattica a distanza per la classe. Alla scuola dell’infanzia Montessori al Villaggio Snia, invece, ad essere risultata positiva al tampone è stata una maestra. Non era in classe già da lunedì scorso. Ieri la preside del Primo istituto comprensivo, di cui fa parte la Montessori, ha chiamato le famiglie perché si recassero a scuola a prendere i bambini.

Entrambi i casi sono stati segnalati dalle scuole all’Ats, che deciderà i provvedimenti da adottare.

L’Amministrazione è in contatto con le scuole

L’Amministrazione comunale è in costante contatto con le scuole per tenere monitorata la situazione. Come sempre raccomanda alle famiglie la massima collaborazione e il rispetto delle norme anti-Covid: mascherina, distanziamento, igiene delle mani. Le ultime prescrizioni contenute nel decreto ministeriale del 13 ottobre confermano l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto; quando ci si trova all’aperto, la mascherina va sempre portata con sé e deve essere indossata se non è possibile mantenere costantemente la distanza di sicurezza di almeno un metro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia