Vimercate

Coronavirus e crisi: stipendi dei parlamentari ridotti a 800 euro per sei mesi

La campagna lanciata da un giovane imprenditore: si potrebbe creare un fondo da 660 milioni di euro

Coronavirus e crisi: stipendi dei parlamentari ridotti a 800 euro per sei mesi
Vimercatese, 23 Aprile 2020 ore 16:53

Stipendio dei parlamenti ridotto a 800 euro per i prossimi sei mesi per creare un fondo da destinare alle varie categorie in difficoltà a causa della crisi determinata dal coronavirus. Questa la proposta che per l’ideatore non ha nulla di provocatorio. Un’idea che parte da Vimercate e che si propone di raccogliere migliaia di adesioni in tutta Italia e, soprattutto, una cifra astronomica.

L’idea di un imprenditore di Vimercate

A lanciare la proposta è Alessandro Migliorini, imprenditore 40enne di Vimercate che, con l’aiuto dell’amico Michele Nebel, ha avviato una raccolta firme attraverso il sito change.org

La proposta

“In questo momento di difficoltà del Paese propongo che tutti i politici italiani, senatori a vita, chi percepisce vitalizi…etc.. senza distinzioni di partito, abbiano un emolumento o retribuzione pari ad 800 euro netti mensili, per i prossimi 6 mesi”, si legge nel testo che accompagna la petizione.

Un fondo da più di 600 milioni di euro

“La differenza restante dei loro stipendi reali  è di circa 662 milioni di euro – si legge ancora –  calcolati attraverso i dati forniti dai vari siti istituzionali,  sia utilizzata per il sostegno a fondo perduto a tutte le categorie in difficoltà”. Consapevole che ciò non basta per risolvere i problemi ma certo che possa essere un segnale verso il popolo Italiano ed un aiuto tangibile verso alcune persone e/o categorie”.

“Stanco delle parole, dai politici serve un segnale concreto”

“Ho deciso di lanciare questa raccolta firme perché sono stanco delle parole e delle promesse fatte dai politici, ogni giorno, attraverso i media –  ha spiegato Migliorini, alla guida di un’azienda che produce casse acustiche – Solo parole e nessun fatto che aiuti concretamente imprenditori, lavoratori e famiglie ad affrontare questo momento. E l’unico aiuto concreto passa attraverso i soldi. Non altro. Per una volta i nostri parlamentari dimostrino di non vivere in un mondo parallelo. Facciano la loro parte, in modo concreto. Potremmo ricavare un fondo molto consistente, che certamente non risolverà tutti i problemi, ma darà una mano importante”.

Come aderire

Per poter aderire alla petizione basta collegarsi a Change.org e cercare la raccolta “Contributo Covid-19 politici italiani”.

Torna alla home

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia