Menu
Cerca
Statistiche coronavirus

Covid: a morire sono sempre gli anziani

Ieri in Lombardia si sono registrati 60 decessi, 51 avevano più di 75 anni.

Covid: a morire sono sempre gli anziani
Cronaca Monza, 04 Marzo 2021 ore 16:25

Covid: a morire sono sempre gli anziani. Ieri in Lombardia si sono registrati 60 decessi, 51 avevano più di 75 anni.

Covid: a morire sono sempre gli anziani

La variante inglese sta contagiando molti giovani ma a morire, stando ai dati forniti quotidianamente da Regione Lombardia, sono sempre gli anziani.

Nella giornata di ieri ad esempio, dei 60 decessi registrati ben 51 erano sopra i 75 anni. Dei rimanenti nove, 6 avevano un'età compresa tra i 65 e i 74 anni e i rimanenti 3 avevano tra i 50 e i 64 anni.

Diverso il discorso se guardiamo alle persone contagiate. In Provincia di Monza e Brianza i nuovi contagi di ieri hanno riguardato soprattutto la fascia fra i 25 e i 49 anni, con ben 117 tamponi positivi sul totale di 359, quindi poco meno di un terzo.

Più sotto viene la fascia di età fra i 50 e i 64 anni (73) quindi la fascia sotto i 18 anni, in pratica gli studenti, con 59 tamponi positivi.

In Provincia e Regione analogo andamento

Analogo anche l'andamento a livello regionale. Dei 4.636 contagi registrati in Lombardia infatti sono stati 1.644 i positivi nella fascia tra i 25 e i 49 anni, più di un terzo. 1.039 i contagi nella fascia di età compresa fra i 50 e il 64 anni e anche in questo caso solo in terza posizione viene la fascia d'età che interessa gli studenti, cioè gli under 18, con 763 contagi.

Studenti che però anche in questo caso però pagano per l'aumento di contagi visto che da domani le scuole sono chiuse e tutti studieranno a distanza.

Sempre alta anche l'età media dei pazienti ricoverati, che in Lombardia alla data di ieri, 3 marzo 2021, era di 71 anni.

 

 

 

 

 

Necrologie