Covid, “allagato” il punto tamponi all’ex fiera

Covid, "allagato" il punto tamponi all'ex fiera. Situazione critica per la pioggia battente, operatori costretti a cambiare il "percorso" delle auto

Covid, “allagato” il punto tamponi all’ex fiera
Cronaca Monza, 09 Dicembre 2020 ore 13:55

Covid, piove sul bagnato: “allagato” il punto tamponi all’ex fiera. Situazione critica in mattinata per la pioggia battente, operatori costretti a cambiare continuamente il “percorso” delle auto.

Covid, punto tamponi a mollo

Da giorni tra neve e pioggia la Brianza si trova nella morsa del maltempo e questa mattina la situazione al punto tamponi per il test Covid era piuttosto critica, tanto che l’area è andata praticamente a mollo, con grossissime pozzanghere che hanno costretto continuamente gli operatori presenti sul posto a modificare i “percorsi” di avvicinamento al punto tamponi Covid proprio per evitare che le auto avessero problemi tra voragini del terreno e l’acqua accumulatasi.

Punto tamponi all’ex fiera

L’ingresso del punto tamponi all’ex fiera

Unica parziale consolazione è che rispetto alle scorse settimane quando è stato attivato il servizio proprio di fronte allo stadio Brianteo in viale Stucchi, la situazione e l’approdo di auto al punto d’emergenza Covid si è fatta meno frenetica, tanto che ormai da qualche giorno l’ingresso dell’area non è nemmeno più presidiato dalla Polizia locale del Comune e addirittura in tarda mattinata, a circa due ore e mezzo dalla fine del servizio (alle 14,30), le auto all’interno dell’area si contavano sulle dita di una mano. All’apertura però, complice anche il traffico ordinario sul viale e, appunto la pioggia battente, la situazione ha portato qualche disagio agli automobilisti entrati nel punto tamponi e agli stessi operatori in servizio.

Pioggia continua, il malcontento degli operatori

“Siamo regolarmente operativi, ma oggi è stato quasi veramente impossibile lavorare – spiegano alcuni operatori impegnati al punto anti Covid – E’ vero, l’afflusso di auto non è come quello delle scorse settimane, ma almeno fino a metà mattinata si lavora eccome. Certo oggi è una giornata da dimenticare, riparati da una sola tettoia, al freddo, e costretti continuamente a fare avanti e indietro per modificare il tragitto delle auto che rischiavano di sprofondare in quel pantano. Speriamo che vengano presi degli accorgimenti per i prossimi giorni, specie in caso di maltempo”. La situazione critica di questa mattina segue di qualche giorno quanto è avvenuto sabato quanto nell’area c’era stato un guasto all’impianto elettrico.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità