Covid, risalgono i contagi: il sindaco predica prudenza

Covid, risalgono i contagi a Monza: il sindaco predica prudenza. Quattordici le persone ricoverate, una in terapia intensiva: "Non abbassiamo la guardia"

Covid, risalgono i contagi: il sindaco predica prudenza
Monza, 07 Settembre 2020 ore 21:46

Covid, risalgono i contagi a Monza: il sindaco Dario Allevi predica prudenza. Quattordici le persone ricoverate in città, una in terapia intensiva: “Non abbassiamo la guardia”.

Covid, massima attenzione

Se non far scattare un vero e proprio campanello d’allarme, il massimo rappresentante della Giunta ha voluto però lanciare ai suoi cittadini un messaggio di sensibilizzazione e prevenzione. Un passaggio ritenuto evidentemente necessario a fronte di una leggera, ma evidente risalita dei numeri del contagio anche in vista della ormai prossima ripresa dell’attività didattica nelle scuole e dopo che ormai si sono esaurite tutte le “finestre” delle ferie estive di giovani e meno giovani e praticamente tutti hanno fatto rientro in città dopo le vacanze.

Covid, l’appello di Allevi

Ecco allora che Allevi poco fa ha approfittato della prima seduta di Consiglio comunale dopo la tradizionale pausa amministrativa estiva per fare il punto sulla situazione Covid in città e lanciare un appello ai monzesi. “Con l’inizio ufficiale dell’estate avevamo avuto un calo netto dei contagi, tanto è vero che dal 4 luglio avevo ritenuto opportuno interrompere la comunicazione quotidiana coi cittadini, il bollettino di aggiornamento sul Covid. Questa situazione è durata fino a Ferragosto, ma ora i numeri stanno tornando a crescere”.

Covid, contagi da zero in risalita

Di fatto quel bollettino di aggiornamento è ripreso questa sera. “Da zero contagi, siamo passati a cinque, sette, nove contagi al giorno – ha spiegato Allevi durante la seduta di Consiglio comunale convocata ancora con la modalità della videoconferenza – Le persone che oggi ci risultano contagiate hanno un’età molto bassa, la maggior parte delle volte di ritorno dalla villeggiatura e per lo più persone asintomatiche. Aumentano però le persone che vanno in ospedale e che vengono poi ricoverate”.

La situazione dei ricoveri in ospedale: l’appello alla responsabilità

“Ne abbiamo avuti solo tre per molte settimane – ha spiegato ancora Allevi – Oggi abbiamo 14 ricoverati Covid, di cui uno in terapia intensiva. Per questo, la parola d’ordine è per tutti massima prudenza e responsabilità. Ovvero, usiamo le mascherine, rispettiamo il distanziamento sociale, evitiamo assembramenti”.

Niente eventi, polemiche rispedite al mittente

Anche a fronte di questa mini relazione nell’Aula virtuale del Consiglio, il sindaco ha probabilmente voluto rispedire al mittente le polemiche innescate in questi giorni da chi ha lamentato la mancata organizzazione di eventi in concomitanza del Gran Premio peraltro come noto corso a porte chiuse proprio per le restrizioni Covid. “A questo riguardo era impensabile organizzare eventi – ha aggiunto ancora Allevi – Anche Prefetto e Questore ci hanno suggerito di avere un approccio prudenziale. Abbiamo dimostrato serietà, a me piace essere prudente. Basti pensare che non abbiamo festeggiato nemmeno la promozione della nostra squadra di calcio in serie B, una promozione attesa da 20 anni. Altrove non si sono comportati così. Questo atteggiamento lo riteniamo una dimostrazione di serietà, non di debolezza e ci è stato riconosciuto in questi giorni da tantissimi cittadini. Per festeggiare il Calcio Monza ci sarà tempo così come di organizzare eventi”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia