Limbiate

Croce d’argento, primo anno nella sede di Mombello

Ora c’è anche una sala corsi, in programma la ristrutturazione degli edifici accanto. Sempre attiva la raccolta fondi

Croce d’argento, primo anno nella sede di Mombello
Cronaca Desiano, 02 Gennaio 2021 ore 18:24

Croce d’argento, primo anno nella sede di Mombello. Ora c’è anche una sala corsi, in programma la ristrutturazione degli edifici accanto. Sempre attiva la raccolta fondi

Croce d’argento, primo anno nella sede di Mombello

4 foto Sfoglia la gallery

La Croce d’argento di Limbiate festeggia un anno nella nuova sede di Mombello  ma non è ancora riuscita a inaugurarla. In questo anomalo 2020 l’associazione ha dovuto intensificare i servizi proprio a causa dell’emergenza sanitaria – più di mille quelli effettuati nel 2020 con il 118 – così il taglio del nastro, inizialmente in programma ad aprile, è stato rinviato a data da destinarsi. Intanto i circa ottanta militi si sono ben ambientanti nei locali completamente rinnovati all’ingresso dell’ex ospedale Antonini. L’associazione si è insediata nell’ala a destra della vecchia portineria, che un tempo ospitava l’archivio del presidio psichiatrico.

Ristruttuazione in tempi da record

Tornare a rendere vivibiligli spazi dell’ex archivio dell’ospedale psichiatrico e adattarli alla nuova funzione è stato un lavoro immane ma affrontato in tempi da record. “I lavori sono iniziati a luglio del 2019 e sono durati tre mesi, l’ultima settimana di dicembre ci siamo definitivamente trasferiti – ha raccontato il presidente Antonio De Leo – finalmente abbiamo a disposizione spazi più ampi e funzionali per svolgere le nostre attività ma ci sono ancora un po’ di interventi da fare”.

Sala corsi e spazi più ampi

La nuova “casa” della Croce d’argento è dotata di una sala comune, zona dormitorio per uomini e donne con servizi, un ufficio per il presidente e uno per i consiglieri, sala riunioni. Ma la novità più significativa rispetto alla vecchia sede di via Gargano è il piano interrato dove è stata allestita la sala corsi, oltre a stanze che ospitano il magazzino per le attrezzature. “Stavamo organizzando un corso di 46 ore per volontari dei servizi sociali ma abbiamo dovuto rimandarlo – ha annunciato De Leo – adesso vorremmo farlo in streaming perché abbiamo bisogno di persone nuove per il servizio dei trasporti”.

Prossimo obiettivo: un parcheggio coperto

Ristrutturato l’immobile, parte degli arredamenti sono stati recuperati dalla vecchia sede ma la maggior parte sono arrivati tramite un’associazione di Saronno che aveva a disposizione parecchi mobili da ufficio.  Per i numerosi mezzi in dotazione all’associazione ora c’è a disposizione un ampio parcheggio ma il prossimo progetto è adattare a garage un ampio stabile abbandonato, che si trova accanto alla sede. “Ci farebbe comodo per tenere le ambulanze al coperto, altrimenti, a lungo andare, le attrezzature si possono rovinare – ha ragionato il presidente – si dovrebbe rifare il tetto, chiudere le finestre e creare un’ampia apertura per far passare i mezzi”.

Raccolta fondi sempre aperta

Un altro progetto per il futuro è il recupero dell’ala a sinistra della ex portineria, ampia quanto la sede dell’associazione, per convertirla in spazio ludico per i militi. Per i lavori di ristrutturazione la Croce d’argento ha affrontato un cospicuo investimento economico ma purtroppo l’emergenza sanitaria non ha favorito le donazioni per aiutare a coprire le spese. Perciò, ora più che mai l’associazione ha bisogno di una mano. Per dare un contributo si può fare una donazione all’Iban IT17M 03069 09606 1000 00166575.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità