Menu
Cerca
Giussano

Da avvocato ad attrice: nuova vita per una giussanese

Stefania Colombo ha mollato tutto e ora si dedica al teatro e alla scrittura

Da avvocato ad attrice: nuova vita per una giussanese
Cronaca Caratese, 24 Marzo 2021 ore 19:06

Da avvocato ad attrice a Parigi: nuova vita per una giussanese

Molla lo studio legale e vola  a Parigi

Ha fatto l’avvocato penalista a Milano per sette anni, poi all’improvviso ha deciso di cambiare vita e sollecitata da un amico musicista che vive a Parigi, ha mollato lo studio legale e si è trasferita nella ville lumiere.
La nuova vita di Stefania Colombo, classe 1979, giussanese doc, parte nel 2013. Scelta radicale e coraggiosa che le ha portato fortuna e che ora l’ha fatta diventare anche scrittrice con la pubblicazione del suo primo romanzo.

L’amore per il teatro e la scrittura

«Mi piaceva fare l’avvocato, ma ad un certo punto ho avuto desiderio di fare altro e quando un mio amico musicista mi ha invitata a Parigi, senza pensarci troppo e senza sapere una parola di francese, ho deciso di provarci e partire – racconta – mi sono iscritta all’Università di studi teatrali e ho fatto un master alla Sorbona e da allora il teatro e la narrazione sono diventati la mia vita.  Sono  sempre stata interessata alle storie delle persone che ho raccontato sia sul palco come attrice e regista e ora anche in un libro, partendo dai racconti dei mie nonni».

I suoi ricordi in città

Stefania è cresciuta a Giussano, dove vive la sua famiglia e dove conserva tanti ricordi; «Ho frequentato  il mitico asilo del laghetto, e ricordo ancora  le frittelle preparate da suor Pia, a tutt’oggi insuperate per bontà. Elementari nella piccola scuola di via Alessandria e alle medie,  complice la scelta del tempo pieno e di professori umanamente e professionalmente meravigliosi, ho scoperto la passione per il teatro. Ho avuto anche il piacere di avere come professore di scienze Lorenzo Didoni, a cui sono sempre rimasta legata e con il quale ero in contatto; avrei tanto voluto che leggesse il mio libro. C’eravamo sentiti poco prima che avesse l’incidente mortale ad agosto, e gli avevo promesso una copia del mio romanzo. Mi spiace moltissimo che non abbia potuto leggerlo».  Stefania Colombo  collabora con un collettivo teatrale e con un piccolo teatro di Parigi, ma da un anno e mezzo a questa parte  da quando è iniziata la pandemia – si è dedicata molto alla scrittura e ora è al lavoro nella stesura di una piece teatrale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli