Da Lissone a Castiglione delle Stiviere: il fenomeno virale di Banca Intesa

Tutto è partito da Lissone. Poi è arrivato il video della direttrice della filiale di Castiglione delle Stiviere. Lo avete visto?

Da Lissone a Castiglione delle Stiviere: il fenomeno virale di Banca Intesa
Cronaca 06 Ottobre 2017 ore 14:53

Doveva essere un contest interno all’azienda. Ma il video della filiale mantovana è finito online

Il video di Banca Intesa diventa virale

Tutto è partito da Lissone. E’ stata la filiale brianzola di Banca Intesa San Paolo ad aderire per prima al contest aziendale, poi diventato virale e nazionale dopo la diffusione del video della filiale di Castiglione delle Stiviere.

Mentre dalla sede centrale dalla banca non si spiegano come e soprattutto chi sia stato a farlo circolare per primo su internet, di certo sappiamo che il progetto è partito internamente per creare un pò di sana competizione tra le varie sedi.

La sfida tra dipendenti

Il “gioco” è semplice: i dipendenti che accettano la sfida – non vi è infatti nessun obbligo di partecipazione – devono presentarsi e intonare una canzone per spiegare la bontà dei loro servizi.

Il video della filiale di Lissone

Il primo video, appunto, è stato girato dai dipendenti di Lissone e immagina la preparazione dei lavoratori alle Olimpiadi tra bizzarre discipline come il sollevamento di penne o banconote e il canottaggio sulla sedia dell’ufficio. La base musicale è la colonna sonora del film “Momenti di gloria“.

Simpatico certo.

Ma ben più colamoroso è stato quello girato nella filiale di Castiglione delle Stiviere – provincia di Mantova – dove la direttrice Katia canta “Io ci sto! Ci metto la faccia, ci metto la testa, ci metto il mio cuore” e i dipendenti accanto a lei la seguono impacciati e un po’ stonati.  Il video fino al 3 ottobre è rimasto privato ed è circolato solo tra i corridoi dell’azienda. Poi improvvisamente è finito sul web e subito ha iniziato a diffondersi.

Dalla viralità agli insulti

Dalla risata all’insulto il passo è stato breve. Nelle ultime ore alla sfortunata signora sono piovute addosso migliaia di critiche, anche personali, che l’hanno costretta ad oscurare il suo profilo Facebook.

E soprattutto hanno costretto Banca Intesa a chiarire l’accaduto. L’iniziativa era stata concepita esclusivamente ad uso interno  ed è evidente che si trattasse di un contest ironico, hanno fatto sapere da Intesa San Paolo. A riprova di ciò, nelle ultime ore stanno circolando altri due video-parodie di altri dipendenti della banca.

Ecco il video girato nella filiale bresciana

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità