Dalla Polizia di Stato consigli per chi va in vacanza

Suggerimenti soprattutto per chi frequenta le stazioni ferroviarie, dove ladri e truffatori sono sempre in agguato.

Dalla Polizia di Stato consigli per chi va in vacanza
Monza, 06 Agosto 2018 ore 23:05

Dalla Polizia di Stato, che in questi giorni nelle maggiori stazioni di Milano è stata impegnatissima per il grande flusso di turisti e vacanzieri, qualche consiglio per chi si appresta ad andare in ferie.

Polizia di Stato: cosa “non fare” in stazione

Dalla Polizia di Stato,  visto l’avvicinarsi del periodo di Ferragosto e le successive partenze di migliaia di persone, alcuni consigli su cosa “non fare” nelle stazioni ferroviarie.
Innanzitutto si raccomanda di tenere i bagagli sempre sotto controllo: “fare attenzione a valigie e borse è molto importante, non solo per non  farseli rubare, ma anche per evitare che il bagaglio incustodito o dimenticato venga scambiato per un pacco sospetto e quindi
sottoposto a controlli di polizia”.

Occorre poi prestare particolare attenzione  quando si è in fila davanti alle biglietterie automatiche e non: è questo uno dei momenti in cui i  ladri entrano in azione. Separare sempre il denaro dai documenti: tenere soldi, documenti e biglietto del treno nello stesso
portafoglio potrebbe essere un problema serio in caso di sottrazione.

Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla; non attraversare i binari, ma servirsi  sempre dei sottopassaggi; non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento; durante eventuali soste impreviste del treno
lungo la linea ferroviaria seguire le indicazioni del personale di bordo.

Attenzione ai borseggiatori nei sottopassaggi

Nei sottopassaggi sostare  solo il tempo necessario, facendo attenzione agli affollamenti, altro frangente in cui i borseggiatori potrebbero entrare facilmente in azione. Tenere a mente che i “professionisti del furto” tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei  tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad esempio) ovvero situazioni di assembramento di persone od oggetti per occultare i movimenti delle proprie mani.
Anche a bordo treno prestare attenzione agli oggetti di valore anche se conservati nella tasche delle giacche poste accanto a noi, non lasciare oggetti di valore incustoditi sul tavolino anche se per brevi periodi (come durante la sistemazione dei bagagli) e  in occasione delle varie fermate, porre maggiore attenzione ai propri bagagli se non sono “a vista”.
E ricordate che i ladri non vanno in vacanza!

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia