Cronaca
Il progetto

Dalla Sardegna ad Usmate Velate: solidarietà e amicizia fra centri per disabili

Bellissima iniziativa di gemellaggio tra l'Associazione di Promozione Sociale "Jonas 5" di Lanusei e il centro diurno "Terra di Mezzo"

Dalla Sardegna ad Usmate Velate: solidarietà e amicizia fra centri per disabili
Cronaca Vimercatese, 31 Marzo 2021 ore 14:12

Dalla Sardegna ad Usmate Velate: solidarietà e amicizia fra centri per disabili. Il progetto di gemellaggio vede la partecipazione del Centro Diurno "Terra di Mezzo" e dell’Associazione di Promozione Sociale "Jonas 5" di Lanusei.

Dalla Sardegna ad Usmate Velate: solidarietà e amicizia fra centri per disabili

E’ nato tutto dal “gemellaggio” con l’Associazione di Promozione Sociale "Jonas 5" di Lanusei, in Sardegna: una “fratellanza” che si è tradotta in un bellissimo gesto di amicizia e solidarietà con il Centro Diurno di Usmate Velate "Terra di Mezzo", struttura afferente al Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell’ASST della Brianza. Sia a Lanusei che ad Usmate gli operatori si occupano di riabilitazione di ragazzi con disabilità psichica, più o meno gravi o complesse.

La "Terra di Mezzo" di Usmate Velate

Ad Usmate, attualmente, ci sono 12 ospiti: fra essi, alcuni giovani con anomalie comportamentali dello spettro autistico. Sono compresi fra i 18 e i 26 anni e provengono tutti dalla Brianza. Sono pazienti semiresidenziali: arrivano la mattina e ritornano al proprio domicilio intorno alle 16. "Terra di Mezzo" ha una pagina Facebook su cui viene promossa l’attività riabilitativa del Centro, i suoi laboratori, il lavoro che si fa con gli ospiti. Attraverso le pagine del social, l’associazione sarda e il Centro Diurno si sono conosciuti e approfondito successivamente l’amicizia.

Un gemellaggio da indossare

A Lanusei c’è un laboratorio di grafica e stampa: di qui l’idea di disegnare e produrre t-shirt con riprodotte icone che richiamano le regole principali anti contagio Covid, a cui siamo abituati da oltre un anno: l’uso delle mascherine, il rispetto del distanziamento, il lavaggio costante delle mani. Ebbene l’intero ricavato della vendita on line della maglietta sarà destinato a "Terra di Mezzo" di Usmate per l’acquisto di arredo e materiale da giardino. Vale la pena ricordare, a questo proposito, che circa due anni fa è stata riqualificata una serra dismessa da tempo. Con la collaborazione di operatori e ospiti del Centro, con l'aiuto di un gruppo di volontari che si sono prodigati nel ripristino e nella manutenzione della struttura, la serra è stata riportata alla sua antica funzione, a beneficio dei fiori, degli di ortaggi e delle verdure coltivate dai ragazzi del Centro.

“Originariamente – racconta Marisa Marchi, Coordinatrice di Terra di Mezzo – la struttura di Lanusei, con i suoi ragazzi e i loro familiari, s’era prestata nei mesi scorsi ad ospitare i nostri giovani in Sardegna, durante l’estate. Poi la pandemia e la sua recrudescenza ha fatto tramontare questo bellissimo progetto. Speriamo di poterne riparlare per l’estate del prossimo anno”.

Al via la vaccinazione per gli ospiti

Intanto venerdì 2 aprile, l’équipe mobile di ASST Brianza (coordinata da Ezio Goggi e Simona Elli, rispettivamente Direttore Medico e Responsabile infermieristico dell’area territoriale dell’Azienda Socio Sanitaria della Brianza), vaccinerà i ragazzi di "Terra di Mezzo" oltre a quelli dei centro diurni di “Offerta Sociale”, sempre ad Usmate, a Cornate e Vimercate.

Necrologie