“Dalle corse alla strada”, motori e imprese a confronto con Confartigianato FOTO

Ieri, giovedì 5 settembre 2019, si è svolto il cocktail party nella sede di viale Stucchi.

“Dalle corse alla strada”, motori e imprese a confronto con Confartigianato FOTO
Monza, 06 Settembre 2019 ore 11:27

“Dalle corse alla strada”, motori e imprese a confronto con Confartigianato. Ieri, giovedì 5 settembre 2019, si è svolto il cocktail party nella sede di viale Stucchi.

Dalle corse alla strada

La tecnologia impiegata nel mondo delle corse automobilistiche, il futuro del comparto automotive, i contributi di esperti del settore, gli omaggi alle giovani promesse della Formula Uno. Il tutto nella cornice della sede di Apa Confartigianato a Monza, lungo viale Stucchi, in occasione della 37esima edizione di Confartigianato Motori, l’evento che lega l’universo dei motori a quello delle imprese. Tantissimi gli ospiti importanti giunti per l’occasione a Monza, per relazionare i presenti sulle ultime novità del settore. E non sono mancate le figure istituzionali.

9 foto Sfoglia la gallery

Gli ospiti

Antonio Giovinazzi, giovane ed emergente pilota di Formula 1 dell’Alfa Romeo Rancing; Luca Ghiotto, alla terza stagione in Formula 2 con il team Uni-Virtuosi; e Luca Filippi, pilota in Formula E con la scuderia Nio. Sono questi i tre grandi protagonisti del Cocktail Party di Confartigianato Motori, in programma giovedì 5 settembre nel giardino della sede dell’associazione di viale Gian Battista Stucchi a Monza.

Dalle auto di serie a quelle sportive

“La kermesse nasce dall’idea di offrire ai riparatori delle auto di serie che rappresentiamo un collegamento prestigioso con il settore motoristico sportivo – spiega Giovanni Barzaghi, presidente di Apa Confartigianato Imprese – Riconosciamo da sempre alla Formula 1 e al Motorsport un ruolo fondamentale nello sviluppo di nuove tecnologie che successivamente vengono installate sulle auto di serie”. Tre i talk show che hanno alternato sul palco personalità del mondo del Motorsport inteso a 360 gradi, dai piloti, agli ingegneri, ai tecnici, a chi si occupa di comunicazione: Formula1 – Formula E è stato il primo dibattito dedicato al confronto tra questi due modi d’intendere la competizione e la velocità; dalla pista alla strada con gli esperti di Brembo, Pirelli e Magneti Marelli; il futuro dei media con Rai, SkyF1 e Mediaset a raccontare le diverse visioni dello sport e le varie angolature del racconto.

La serata

La serata si è aperta con i saluti istituzionali dei “padroni di casa” Barzaghi e Ferrario, ed è proseguita con il primo talk in compagnia di Marco Franzelli di Rai Sport, Davide Camicioli di Sky Sport, Sergio Bertolini di Mediaset e Marco Cortesi di Digital Media. Poi è proseguita con i contributi di Mario Almondo di Brembo Performance Group Chief Operating Officer, Alessandro Angelone di Confartigianato Autoriparazione e Luca Pignacca di Dallara. Protagonisti del terzo appuntamento sono stati i piloti Luca Ghiotto, Luca Filippi e Luca Pignacca, il manager della Formula Uno Gianpaolo Matteucci e la legale rappresentante di Lombarda Motori Elsa Zannier. Nel corso della manifestazione sono stati premiati Antonio Giovinazzi, pilota Formula Uno della Scuderia Alfa Romeo Racing, Enrico Zanarini manager F1, Pino Scandinaro cameraman motorsport, Rene Rosin, team manager Prema, Luca Ghiotto e tre imprese artigiane del settore automotive: Gran Linea Lombarda, Carrozzeria Cazzaniga e Santambrogio Andrea.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia