Decanato di Carate, un progetto per aiutare i ragazzi più fragili

Nasce «Le Ali»: uno sportello di prevenzione rivolto a preadolescenti e adolescenti che verrà presentato mercoledì 23 gennaio, alle ore 21 nel corso di una serata in Agorà.

Decanato di Carate, un progetto per aiutare i ragazzi più fragili
Caratese, 17 Gennaio 2019 ore 07:47

Si chiamerà «Le Ali». E’ il progetto di prevenzione rivolto ai ragazzi più fragili che il Decanato di Carate Brianza presenterà mercoledì 23 gennaio, alle ore 21, presso il cineteatro «L’Agorà» di via Amedeo Colombo.

“Il coraggio di ascoltare i giovani”

Se ne parlerà nel corso della serata dal tema «Il coraggio di ascoltare i giovani» rivolto a genitori, educatori, allenatori e insegnanti di ragazzi. L’iniziativa ha lo scopo di presentare al territorio il progetto «Le Ali», con il quale la comunità ecclesiale del Decanato di Carate Brianza (che si estende nei comuni di Albiate, Besana in Brianza, Briosco, Carate Brianza, Giussano, Triuggio, Veduggio con Colzano e Verano Brianza), intende avviare la realizzazione di sportelli di counseling destinati a preadolescenti/adolescenti (e ai loro genitori) che stanno vivendo un periodo di particolare fragilità interiore, relazionale o progettuale.

«Attraverso il coinvolgimento di professionisti della relazione di aiuto, in tre sedi del territorio (a Besana, Carate e Giussano) – spiega Raffaele Crippa, referente per il Comitato di coordinamento del progetto – verrà offerta un’opportunità di ascolto, discreto e gratuito, per il potenziamento dei punti di forza e per lo sviluppo dell’autonomia decisionale. Ove ritenuto necessario, gli operatori degli sportelli potranno suggerire l’intervento di altre professionalità specifiche di tipo psicologico, a cui inviare i ragazzi ed eventualmente le loro famiglie.

Gli ospiti della serata in Agorà

Ospiti della serata saranno don Antonio Mazzi (presidente della Fondazione Exodus), Lara Tagliabue (allenatrice di basket e coordinatrice progetti per Fondazione Laureus Italia Onlus), Matteo Zappa (responsabile Aree di Bisogno Caritas Ambrosiana), moderati dal giornalista caratese, Nando Sanvito.

Il progetto «Le Ali» nasce in memoria di Angelo Fumagalli, volontario di Verano Brianza, attivo nel servizio dei poveri accolti nei centri di ascolto Caritas e dei più piccoli, incontrati nel servizio educativo attraverso lo sport.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia