Deluso dal Comune restituisce la cittadinanza onoraria

E' la dura presa di posizione di Alessandro Pavesi, che da quattro anni aspetta una risposta dagli Uffici di Meda.

Deluso dal Comune restituisce la cittadinanza onoraria
Seregnese, 22 Maggio 2018 ore 09:05

Deluso dal Comune di Meda ha deciso di restituire la cittadinanza onoraria. E’ la dura presa di posizione del 62enne Alessandro Pavesi, che da quasi quattro anni aspetta una risposta dagli Uffici medesi in merito a un ricorso da lui presentato.

Da quattro anni aspetta una risposta dagli Uffici di Meda

E nonostante le continue sollecitazioni un riscontro non è mai arrivato: “Non mi sento più onorato di aver ricevuto questo riconoscimento da un Comune che si comporta così. Sono stati di gran lunga superati i termini amministrativi, ma anche i limiti di buon senso e di educazione civica”. Al centro della questione ci sono delle presunte opere abusive realizzate sulla sua proprietà, la Villa Pavesi di via Como 45, che da anni aveva messo a disposizione del Comune per eventi e manifestazioni culturali, a tal punto che l’allora sindaco Giorgio Taveggia nel 2009 gli aveva conferito la cittadinanza onoraria, per la sua generosità. “Abbiamo consegnato la nostra casa alla città e mai ci saremmo immaginati un trattamento simile”, afferma amareggiato Pavesi.

Amareggiato restituisce la cittadinanza onoraria

“E’ assurdo che un cittadino in quattro anni non riceva una risposta su come il Comune intenda procedere in merito a un ricorso presentato”, tuona Pavesi, precisando che “non ho nulla di personale contro il sindaco, ma sono davvero deluso dall’inefficienza della macchina comunale, che dovrebbe risolvere i problemi e invece tiene un cittadino in sospeso per anni”.

SERVIZIO COMPLETO CON TUTTI I DETTAGLI DELLA VICENDA SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA MARTEDI’ 22 MAGGIO 2018

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia