Desio – Il marito muore in un incidente, un’altra prova difficile per Alessandra Tagliabue

L'abbraccio della città alla presidente di Life4live, gli amici avviano una raccolta fondi

Desio – Il marito muore in un incidente, un’altra prova difficile per Alessandra Tagliabue
03 Ottobre 2017 ore 16:25

«Accettare, affrontare e superare sempre», è il motto di Alessandra Tagliabue. Domenica la vita l’ha messa di fronte all’ennesima prova: mentre stava assistendo alle premiazioni della tappa desiana del Giro d’Italia di Handbike, il marito Gianni Bragion, 53 anni, lottava per la vita al Niguarda, dopo essere rimasto coinvolto in un incidente in moto a Milano, all’altezza dell’ospedale Galeazzi. Per lui, nonostante la tempestività dei soccorsi, non c’è stato nulla da fare. Ancora da capire l’esatta dinamica e il motivo per cui il desiano ha perso il controllo della sua moto.

Un’altra prova difficile

Un’altra prova difficile per la presidente dell’associazione «Life4live», impegnata nella promozione dello sport paralimpico. Per lei era stato un weekend di festa con l’inaugurazione sabato pomeriggio della mostra «Harmonia» in Villa Tittoni, con cui vuole portare l’attenzione sul tema disabilità e bellezza, e domenica con la tappa del Giro d’Italia di Handbike. Poi la tragica notizia.   Ora dovrà trovare dentro di sé la forza e il coraggio per affrontare anche questo momento. Per lei e per il figlio Riccardo.

L’abbraccio della città e degli amici

Ad Alessandra Tagliabue, molto conosciuta per il suo impegno e le sue battaglie, l’abbraccio di tutta la città. Gli amici in questo momento di dolore hanno voluto dimostrarle tutto il loro affetto con un gesto concreto e una raccolta fondi per la famiglia. “Purtroppo la vita ci porta a dover esprimere concretamente il valore di un sorriso o di una parola di conforto. Tutti insieme con #harmonia per far sentire ad Alessandra quanto le stiamo vicini. Una busta anonima con il nostro contributo da Nino al Bar Centrale o all’Impresa Funebre Procaccianti». Questo l’appello di Nino Mirenda, titolare  del Bar Centrale di piazza Conciliazione.

 

2 foto Sfoglia la gallery