Desio niente più ipoteche sulla sede del Consorzio Desio Brianza

Siglati gli accordi con il Comune, si chiude una vicenda lunga dieci anni

Desio niente più ipoteche sulla sede del Consorzio Desio Brianza
Cronaca 22 Novembre 2017 ore 14:55

L’edificio nell’area ex Autobianchi oggi sede del “Consorzio Desio Brianza”, non sarà più gravato da ipoteche. È questo il risultato più importante degli accordi transattivi tra Comune di Desio, Banca Monte dei Paschi e Atradius Credit Insurance N.V. sottoscritti lunedì dal sindaco Roberto Corti.

Corti: “Una vittoria per la città”

“È una vittoria della città”, ha commentato Corti. Dopo dieci lunghi anni, con gli accordi transattivi otteniamo due risultati concreti: l’edificio che oggi ospita la sede del “CoDeBri” sarà libero da ipoteche, cioè nella piena e totale disponibilità della città di Desio. Inoltre gli oltre due milioni di euro versati da “Atradius” lo scorso gennaio sono al sicuro nelle casse del Comune. C’è poi un altro aspetto importante: l’accordo complessivo serve a disegnare un quadro più chiaro del futuro dell’area e fornisce, indirettamente, un assist all’asta per la torre che sarà bandita nei prossimi giorni». Il sindaco ha messo nero su bianco la sua firma su due scritture private: la scrittura «madre» tra Comune di Desio, Banca Monte dei Paschi e Atradius Credit Insurance N.V. e quella «figlia» tra Comune di Desio e Atradius Credit Insurance N.V.

Più chiaro il futuro dell’area

Con la prima scrittura privata, Atradius Credit Insurance N.V. si obbliga a versare la somma di un milione e mezzo di euro a MPS. Tale somma consentirà di sbloccare le ipoteche che gravano sulla sede del «CoDeBri» in via Lavoratori Autobianchi, che secondo la convenzione del 2007 con il «Polo Tecnologico Brianza Spa» avrebbe dovuto essere ceduto gratuitamente e privo di ipoteche al Comune di Desio. In base alla scrittura privata «madre», dunque, il Comune di Desio entra in possesso, a pieno titolo, dell’edificio che oggi ospita il Consorzio Desio Brianza». Ciò attraverso la rinuncia a pretendere da Atradius Credit Insurance N.V la cauzione assicurativa di due milioni e mezzo di euro costituita nel 2007 a garanzia della cancellazione dell’ipoteca a favore del Monte Paschi Siena.

Ora si potranno sbloccare altri procedimenti

Con la scrittura «figlia» diventa definitivo, quindi non ripetibile e inoppugnabile, l’«assegno» di 2.175.064 euro versato da Atradius Credit Insurance N.V. al Comune di Desio lo scorso 18 gennaio. Si tratta di due tranches da 700 mila euro e 1.361.807,76 euro: due cauzioni assicurative costituite nel 2007 da «Polo Tecnologico Brianza Spa» a garanzia delle opere di ristrutturazione e completamento dell’edificio ceduto al Comune di Desio e delle opere di urbanizzazione. Con la firma delle due scritture private si potranno sbloccare altri procedimenti relativi all’area ex Autobianchi che sono tuttora aperti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità