Deve raggiungere lo zio a Seregno e fugge all’alt. La Polizia lo blocca e trova l’hashish

Tutto è successo in via Italia a Vighizzolo, nel canturino.

Deve raggiungere lo zio a Seregno e fugge all’alt. La Polizia lo blocca e trova l’hashish
Seregnese, 04 Maggio 2018 ore 09:28

Ieri mattina, intorno alle 10, c’è stato un inseguimento a Cantù tra Polizia locale e un 30enne residente a Vighizzolo.

Inseguimento a Cantù: la Polizia locale e i Carabinieri lo bloccano

Tutto è successo in via Italia a Vighizzolo, una pattuglia della Polizia Locale canturina, nel corso di servizio di controllo specifico alla circolazione stradale, ha intimato l’alt ad un’auto. Il conducente, anziché fermarsi come imposto, ha schivato con repentina manovra a sinistra uno degli operanti, accelerando la marcia e proseguendo in direzione Cascina Amata di Cantù. Gli operatori della Polizia Locale hanno fatto scattare un’inseguimento e, grazie anche ad una pattuglia dei Carabinieri di Cantù, e sbarrandogli la strada hanno bloccato il fuggitivo A.C., un trentenne residente a Vighizzolo.

Hashish trovata nel cruscotto

Inizialmente l’indagato si è giustificato dicendo che aveva fretta di raggiungere uno zio a Seregno. Dopo una perquisizione nel cruscotto anteriore sinistro della vettura è stato trovato un piccolo involucro in cellophane trasparente. Dentro un frammento di sostanza resinosa di colore marrone verosimilmente hashish, poi risultata 1,10 grammi.

La perquisizione a casa

Nell’abitazione dell’uomo sono stati trovati anche uno zainetto ed un contenitore metallico per biscotti. All’interno un bilancino di precisione funzionante, compreso di relativa custodia, nonché due frammenti di sostanza resinosa di colore marrone, di hashish, poi risultata del peso netto complessivo di 8.07 grammi.

Portato all’ospedale canturino

L’uomo è stato portato al pronto soccorso di Cantù per accertamenti sanitari urgenti e per la ricerca dell’uso di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. E’ stato deferito all’Autorità Giudiziaria per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, diverse violazioni al codice della strada e si è in attesa del referto medico per l’eventuale guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia