“Diamo partita vinta 2-0 a tavolino al Napoli e…”

Il supertifoso dell'Inter Raffaele Mantegazza e l'assessore all'Urbanistica Roberto Mollica Bisci sono intervenuti nelle polemiche scaturite dopo la partita Inter-Napoli

“Diamo partita vinta 2-0 a tavolino al Napoli e…”
Vimercatese, 27 Dicembre 2018 ore 12:32

I drammatici scontri avvenuti allo stadio prima e dopo la partita di calcio Inter-Napoli, durante la quale ha perso la vita un tifoso, e i fischi al giocatore del Napoli Koulibaly provocano una forte reazione anche all’interno del mondo politico arcorese.

“Stadio chiuso per un mese”

Netta la presa di posizione del docente universitario ed ex assessore alla Cultura ad Arcore Raffaele Mantegazza, da sempre grande tifoso dell’Inter. Il professore  non ha risparmiato vere e proprie bordate nei confronti dei tifosi della sua squadra.

“Sono tifoso interista fin da ragazzo,anche se non vado allo stadio da quando, secoli fa, ho dovuto passare tutta Como-Inter a badare che al mio cuginetto allora di 13 anni non succedesse niente nella curva di pazzi furiosi nella quale eravamo capitati – ha dichiarato Mantegazza al Giornale di Monza – Stamattina vorrei tanto che la partita di ieri fosse dichiarata vinta 2-0 a tavolino dal Napoli e la mia squadra fosse penalizzata di 3 punti in classifica. Che dei razzisti criminali possano portare un tifoso a sperare una cosa del genere, e magari la chiusura dello stadio per un mese, fa capire a chi è in mano il calcio in questo Paese. Il tifo corretto, entusiasta e un magari po’ sfottente è una cosa bellissima; proprio in nome di questo tifo credo che tutti i tifosi interisti debbano dire che quelle sciarpe nerazzurre non hanno niente a che fare con noi e con la nostra squadra e che ci fa stare male vederle indossate da gente che insulta un giocatore di colore. Non tifate per la nostra squadra perché di gentaglia come voi non sappiamo cosa farcene”.

“L’arbitro avrebbe dovuto interrompere la partita”

I fatti di San Siro hanno spinto anche l’assessore all’Urbanistica Roberto Mollica Bisci, esponente del Pd arcorese, ad una profonda riflessione che ha abbracciato non solo i fatti di Inter-Napoli ma anche un duro attacco al ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Ecco il post integrale pubblicato da Mollica Bisci sul suo profilo Facebook.

“Mentre Salvini mangia pane e Nutella nel giorno in cui ammazzano il fratello (sotto protezione del Ministero dell’Interno) di un pentito dell’ Ndrangheta, Catania passa una nottata con il terremoto non potevano mancare i pirla della curva dello stadio, in questo caso interista, che urlano buu nei confronti di un giocatore di colore come Koulibaly del Napoli.

1. La madre dei coglioni è sempre incinta
2. L’Inter dovrebbe chiudere la curva ad oltranza
3. Il Napoli avrebbe dovuto interrompere la partita o meglio ancora l’arbitro dato che c’è una regola che lo impone.
4. Salvini dovrebbe fare più il Ministro dell’Interno e meno quello della propaganda.
5. Non ditemi che anche quella della curva è una ragazzata perché chi giustifica non ha più scuse, sta facendo radicare una cultura SCHIFOSA”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia