Cronaca

Donna di Monza tratta in salvo dal Soccorso alpino

Si trovava in un luogo impervio tra le Province di Sondrio e Bergamo.

Donna di Monza tratta in salvo dal Soccorso alpino
Cronaca Monza, 15 Settembre 2019 ore 08:28

Donna di Monza tratta in salvo dal Soccorso alpino. Sono stati due gli interventi ieri pomeriggio, sabato 14 settembre, per la VII Delegazione Valtellina Valchiavenna del Soccorso alpino.

Donna di Monza tratta in salvo

Il primo intervento, come riporta il GiornalediSondrio.it, sul confine tra la provincia di Sondrio e quella di Bergamo, appena sotto il rifugio Benigni. L’attivazione è partita intorno alle 14 per una donna di Monza di 32 anni che si era fatta male a una caviglia. I tecnici Cnsas di Morbegno e i militari del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza - l’hanno raggiunta a piedi dopo un’ora circa di cammino. Era in un canale, situato in una zona molto impervia e caratterizzata dalla presenza di sassi. Una volta raggiunta, l’hanno imbarellata e portata fino all’ambulanza, nel piazzale degli impianti di Pescegallo. Il recupero è avvenuto per mezzo di una serie di calate. L’intervento si è concluso intorno alle 20.

Nel frattempo, mentre era in corso la prima operazione, è arrivata la richiesta per un altro intervento. Un uomo e una donna avevano perso l’orientamento nella zona del Monte Berro, nel territorio del comune di Bema. Sul posto l’elicottero dei Vigili del fuoco, impegnate anche le squadre Cnsas di Morbegno e Sondrio. Le due persone sono state recuperate dall’elicottero e portate in salvo, illese.

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie