Dopo anni di proteste arrivano i dossi in via Como

E' la decisione dell'Amministrazione di Meda contro l'eccessiva velocità, verranno posizionati anche in via Valtellina.

Dopo anni di proteste arrivano i dossi in via Como
Seregnese, 20 Febbraio 2019 ore 14:35

Dopo anni di proteste e di richieste da parte dei residenti finalmente arriveranno i dossi in via Como a Meda. Una decisione presa dalla Giunta Santambrogio per tentate di risolvere una questione annosa, legata all’eccessiva velocità dei veicoli che sfrecciano lungo il rettilineo che da piazza Cavour conduce a Cabiate.

Da anni i cittadini si lamentano dell’eccessiva velocità delle auto

Da tempo, infatti, i residenti lamentano una mancanza di sicurezza lungo la via, dovuta anche al fatto che in più punti si restringe, risultando quasi al limite della percorribilità a doppio senso. Inoltre i marciapiedi sono molto stretti. Una difficoltà avvertita particolarmente dagli anziani, dai disabili in carrozzina e dai genitori con i figli nel passeggino, che rischiano ogni volta di essere investiti. «Ci siamo resi conto che è davvero necessario intervenire con urgenza – commenta il sindaco Luca Santambrogio – Gli automobilisti sfrecciano a gran velocità, rappresentando un pericolo per i pedoni». Purtroppo la strada presenta delle criticità che non permettono di intervenire in altro modo se non installando dei dossi. «Non si può allargare il marciapiede perché altrimenti diventerebbe troppo stretta e sarebbe necessario istituire il senso unico – precisa il primo cittadino – Ma non è possibile modificare in tal senso la viabilità perché altrimenti non riuscirebbero a passare i pullman che vanno e vengono da Cabiate».

Verrà istituito anche il limite dei 30 chilometri orari

L’unica soluzione, pertanto, è quella dei dossi: tramite un’ordinanza del 5 febbraio la Giunta ne ha stabilito l’istituzione, così come quella del limite di 30 chilometri orari. «Per il momento provvederemo a posizionare due dossi in gomma, in attesa di realizzare gli attraversamenti pedonali rialzati», aggiunge Santambrogio. Ma non sarà solo la via Como a diventare più sicura: «Verrà messo un dosso e istituito il limite dei 30 chilometri orari anche in via Valtellina, che interseca la via Como a ridosso di un curvone, per disincentivare gli automobilisti che premono un po’ troppo l’acceleratore».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia