Cronaca
Seregno

Droga, armi e oltre sessanta cellulari: arrestato uno spacciatore, denunciata la moglie

Brillante operazione della Polizia Locale, nei guai un 58enne di Monticello Brianza e la consorte.

Droga, armi e oltre sessanta cellulari: arrestato uno spacciatore, denunciata la moglie
Cronaca Seregnese, 24 Aprile 2022 ore 12:56

Droga, armi e oltre sessanta cellulari per gestire il traffico di stupefacenti: arrestato uno spacciatore 58enne residente a Monticello Brianza, in provincia di Lecco. La brillante operazione è stata portata a termine dagli agenti della Polizia Locale di Seregno, coordinati dal comandante Maurizio Zorzetto.

Trovato nei pressi del parco XXV Aprile con droga e soldi

Nel primo pomeriggio di sabato 23 aprile 2022, a seguito di indagini avviate dal reparto mobile del corpo di Polizia Locale della città di Seregno nel contesto delle attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti che coinvolge diverse zone del territorio cittadino, è stato individuato un soggetto di nazionalità marocchina di 58 anni, già noto, inoccupato e con precedenti specifici per spaccio di droga, nei pressi del parco XXV Aprile di Seregno, da tempo tenuto d'occhio dal personale del nucleo pronto intervento e dal nucleo di polizia giudiziaria e sicurezza urbana. L'uomo, la cui condotta e abitudini sono state oggetto di osservazione e pedinamenti negli ultimi mesi, è stato fermato e trovato in possesso di alcune dosi di hashish che deteneva ai fini di spaccio, oltre a 185 euro quale evidente provento dell'attività illecita.

In auto altra droga e armi

Inoltre, dall'immediata ispezione del veicolo di sua proprietà gli agenti hanno rinvenuto un significativo quantitativo di stupefacenti, circa 150 grammi di hashish, in parte già divisa in dosi pronte per essere cedute, e in parte costituita da un panetto del peso di 95 grammi non diviso in porzioni, oltre a circa 16 grammi di cocaina (divisa in 20 dosi) nascosta in un calzino sotto il sedile del veicolo, che il 58enne impiegava come appoggio. A bordo dell'auto sono stati inoltre trovati due coltelli serramanico e un coltello multiuso oltre a un nunchaku metallico (arma delle arti marziali giapponesi).

In casa a Monticello Brianza stupefacenti, 27mila euro in contanti e oltre 60 cellulari

Dopo aver arrestato il 58enne averlo condotto in comando, gli agenti, insieme al comandante Zorzetto, hanno informato il pubblico ministero di turno presso la procura di Monza, per poi recarsi all'abitazione dell'uomo, nel Comune di Monticello Brianza, in provincia di Lecco, dove vive con la moglie e due figlie di giovanissima età. Hanno quindi effettuato una perquisizione locale con l'ausilio dei militari della locale stazione dei Carabinieri di Casatenovo, che si sono resi immediatamente disponibili a dare supporto. Durante le operazioni venivano rinvenuti nell'abitazione ulteriori 475 grammi di hashish, oltre 27mila euro in contanti di diverso taglio e oltre 60 telefoni cellulari, probabilmente impiegati per gestire il fruttuoso traffico di stupefacenti.

Denunciata la moglie

Tutta la droga, i contanti, i telefoni, le armi e la vettura, un Suv di grossa cilindrata, sono stati sottoposti a sequestro penale probatorio. Terminati gli accertamenti del caso, la moglie dell'indagato è stata denunciata a piede libero per concorso in detenzione al fine dello spaccio di stupefacenti, mentre per l'uomo il Pubblico Ministero ha disposto la traduzione preso la casa circondariale di Monza.

3 foto Sfoglia la gallery

Prosegue l'attività di contrasto allo spaccio

Questa attività, resa possibile grazie al lavoro costante e silenzioso di tutti gli appartenenti del Corpo, ognuno nell'ambito delle proprie competenze specialistiche e trasversali e che con dedizione garantiscono la copertura dell'ampio ventaglio di servizi affidati alla competenza della Polizia Locale, rientra a pieno titolo nello scenario delle tante attività di prevenzione e repressione delle condotte illecite e criminose che l'Amministrazione comunale vuole contrastare, mediante la Polizia Locale e con gli strumenti e le risorse di propria competenza, per rispondere alle significative richieste di sicurezza che pervengono dalla cittadinanza e che potranno essere soddisfatte solo attraverso il costante e serio lavoro di tutte le figure preposte alla sicurezza.

Il comandante: "Un risultato importante nel contrasto alle attività illecite"

"Quello ottenuto sabato è un risultato estremamente importante, del quale sono orgoglioso e per il quale voglio esprimere, interpretando anche il sentimento dell'Amministrazione comunale, plauso e compiacimento verso ognuno degli uomini e donne al mio comando - il commento del comandante Zorzetto - Confido che queste attività, seppur impegnative e complesse, possano continuare a consegnarci risultati tanto apprezzabili finché non potremo affermare di avere raggiunto i più alti livelli qualitativi della vita sociale nella nostra città. Mi sento di dire che il nostro sforzo e impegno continueranno a esserci in maniera sempre più convinta e professionale, cercando di conquistare ogni giorno un po' più di terreno da sottrarre a coloro che rovinano, con comportamenti deviati e criminosi, la nostra bellissima città".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie