Droga, Polizia locale arresta senegalese

Droga, Polizia locale arresta giovane senegalese. Operazione anti spaccio ai giardinetti di via Azzone Visconti, da tempo sotto osservazione

Droga, Polizia locale arresta senegalese
Monza, 27 Febbraio 2020 ore 16:27

Droga, Polizia locale arresta senegalese. Lo hanno fermato martedì, 25 febbraio 2020, nei giardinetti di via Azzone Visconti dopo un’operazione antidroga che ha visto protagonisti gli agenti del Nost, l’Unità speciale della Polizia locale di Monza e l’Unità cinofila.

Droga, arrestato 21enne

A finire nei guai, B.A., cittadino senegalese di ventun anni, trovato dagli agenti in possesso di 36,80 grammi di sostanza stupefacente destinata allo spaccio. L’extracomunitario è stato tratto in arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza del Comando di Polizia locale di via Marsala in attesa del giudizio per direttissima. Il giudice ha decretato per il giovane il divieto di dimora e di ingresso a Monza in attesa di un’udienza fissata per l’11 maggio.

Droga, senegalese già pizzicato

Il giovane era già stato pizzicato dalla Polizia locale il giorno precedente, lunedì, e gli agenti gli avevano contestato un ordine d’allontanamento a seguito della violazione del regolamento di polizia urbana. Lo avevano fatto nel corso di un blitz antidroga del Nost sempre nell’area verde di via Azzone Visconti proprio per la prevenzione e il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. Durante l’operazione l’unità cinofila della Polizia locale aveva rinvenuto 31 grammi di marijuana nei pressi dei binari della linea ferroviaria, abbandonati da ignoti.

Una nuova perquisizione

Controllato nuovamente il giorno dopo, il 25 febbraio, al senegalese era stata contestata la violazione dell’ordine di allontanamento. Per tale violazione, gli agenti lo avevano segnalato alla Questura di Monza per il successivo eventuale Daspo. Ma al giovane martedì è stata anche trovata addosso droga. Da qui, l’arresto.

Contrasto alla droga, la soddisfazione dell’assessore

“Non abbassare la guardia sul problema droga è la parola d’ordine dell’assessore, Federico Arena – L’arresto di questi giorni conferma che lo spaccio delle sostanze stupefacenti è in larga parte in mano a bande extracomunitarie che, sempre più, investono nel mercato della droga del nostro Paese. È una microcriminalità che non conosce flessione. Per questo è necessario non abbassare la guardia. Il regolamento di polizia urbana si conferma un’importante leva normativa, mentre le donne e gli uomini delle forze dell’ordine sono il braccio operativo”.

Gli strumenti della Polizia locale

Senza dimenticare gli strumenti recentemente arrivati in dotazione al Comando di Polizia locale: la cabina di fotosegnalamento e la camera di sicurezza. “Strumenti fortemente voluti da questa Amministrazione, si sono dimostrati fondamentali per facilitare l’arresto – aggiunge Arena – Dobbiamo continuare su questa strada: i colpevoli devono scontare la loro condanna senza riduzioni e gli stranieri devono essere rimpatriati perché nel nostro Paese non c’è posto per chi viene a delinquere”.

Blitz anti spaccio, i precedenti

Un’altra operazione antidroga era stata svolta venerdì 21, sempre in via Azzone Visconti, dove la Polizia di Stato, con il supporto dell’unità cinofila della Polizia Locale del Comune, ha trovato due sacchetti contenenti 64 grammidi hashish, mentre nella mente di molti c’è ancora il blitz effettuato anche da Vittorio Brumotti con la troupe di Striscia la notizia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia