emergenza

Confermata la chiusura di scuole e università fino al 15 marzo

Per far fronte all'emergenza sanitaria si parla di una chiusura per altri 10 giorni.

Confermata la chiusura di scuole e università fino al 15 marzo
Caratese, 04 Marzo 2020 ore 14:32

E’ arrivata pochi istanti fa, in una conferenza stampa lampo, la conferma dal premier Giuseppe Conte e dal ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina della chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado e dell’Università fino al 15 marzo.

Confermata la chiusura di scuole e università fino al 15 marzo

L’ufficialità arrivata dopo l’ultimo parere del comitato scientifico ed è stata annunciata durante una conferenza stampa a palazzo Chigi alle 18 di oggi, mercoledì 4 marzo 2020.

Il ministro Azzolina ha spiegato: “Per il Governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del Comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso prudenzialmente, visto che la situazione epidemiologica cambia velocemente, di sospendere l’attività didattica al di fuori della zona rossa fino al 15 di marzo, a partire da domani. So che è una decisione d’impatto, spero però che i miei alunni tornino presto a scuola e mi impegno a far sì che il servizio pubblico, se pur a distanza, venga fornito a tutti i nostri studenti”.

Le parole di Fontana

Nel primo pomeriggio la notizia di una possibile chiusura delle scuole fino a metà mese era stata commentata anche dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana

“Finalmente da Roma a Milano tutti hanno preso consapevolezza di quella che è realmente la situazione. Le notizie secondo cui il Consiglio dei Ministri ha deciso di chiudere le scuole fino a metà marzo confermano che la linea assunta da subito dalla Regione Lombardia era quella corretta, l’unica per fronteggiare davvero il diffondersi del virus. Ora più che mai bisogna remare tutti nella stessa direzione, senza polemiche per tutelare la salute dei cittadini”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia