Il nuovo album del vimercatese

Esce “17”, il nuovo album a quattro mani di Emis Killa e Jake La Furia

L'album è uscito oggi, venerdì 18 settembre. Lunedì la presentazione a Milano.

Esce “17”, il nuovo album a quattro mani di Emis Killa e Jake La Furia
Vimercatese, 18 Settembre 2020 ore 10:31

Esce “17”, il nuovo album del vimercatese Emis Killa con Jake La Furia. Legati da uno stretto e sincero rapporto di amicizia, i due si uniscono per la prima volta in un progetto discografico.

Esce “17”, il nuovo album a quattro mani di Emis Killa e Jake La Furia

Il cantante vimercatese Emis Killa torna con un nuovo album. Si chiama “17” ed è un lavoro a quattro mani con il collega, e grande amico, Jake La Furia. La presentazione si terrà lunedì 21 settembre, a partire dalle ore 14:30, presso la Sala 2 del The Space Cinema Odeon di Milano.

L’evento si svolgerà in totale sicurezza e nel rispetto delle normative anticovid. Sarà possibile infatti partecipare acquistando da oggi, venerdì 18 settembre fino al giorno dell’instore la propria copia fisica nel punto vendita Feltrinelli di piazza Duomo. All’acquisto, verrà consegnato un pass per partecipare con gli orari specifici e un modulo con tutte le info da presentare firmato il giorno dell’evento.

Il nuovo album contiene 16 inediti, scritti interamente da Emis e Jake, e “Malandrino” è la traccia che ha anticipato l’uscita dell’album.

Colleghi e… amici

Dopo oltre 15 anni di carriera alle spalle che hanno segnato la storia dell’hip hop italiano, con “17” Emis Killa e Jake La Furia, legati da uno stretto e sincero rapporto di amicizia, si uniscono per la prima volta in un progetto discografico volto a celebrare la scuola che ha reso il rap il genere più ascoltato e di successo in Italia oggi, fondendo le tecniche, lo stile e il flow di entrambi.

Nel nuovo album ci sono anche tante collaborazioni: da Salmo e Fabri Fibra, colonne portanti del genere, a Lazza e Massimo Pericolo, tra i più interessanti e apprezzati esponenti della nuova scuola, fino a Tedua, rappresentante del drill.

“Quando mi avvicinai al rap italiano ero solo un ragazzino, pieno di conflitti interiori, di sogni, e di talento, anche se allora non lo sapevo ancora – ha raccontato Emis Killa. I rapper che ascoltavo a quei tempi erano per me dei fratelli maggiori, chi più chi meno mi ha insegnato qualcosa, direttamente o no, nella musica e nella vita. Tra tutti però, Jake è quello che più mi motivò a provarci. Nonostante la mia ascesa, e il mio diventare “uno del giro”, ho sempre vissuto la sua musica da fan, anche dopo esserci conosciuti ed essere diventati molto amici. E da suo fan, oggi desideravo ascoltare un suo disco di quelli scritti con l’attitudine di strada, la stessa che mi ispirò diciassette anni fa. Mai avrei immaginato che lo avremmo scritto insieme”.

Una brillante carriera

Emiliano Rudolf Giambelli (questo il suo nome all’anagrafe), ha spento 30 candeline o scorso anno. Nato e cresciuto a Vimercate da mamma siciliana e padre vimercatese, Emis si è avvicinato alla musica rap prestissimo, all’età di 14 anni. Inizialmente è stregato dalle rap battle, disciplina che coltiva da subito in strada e che nel 2007 lo porta sul palco del Tecniche Perfette (concorso culto per tutti gli appassionati di rap e freestyle battle), si aggiudica il titolo di campione italiano di freestyle. Successivamente decide di abbandonare le gare di freestyle per dedicarsi alla scrittura dei testi. Sarà la scelta giusta che lo porterà ad una serie di successi musicali importanti, a cui si aggiunge oggi un nuovo album con 16 inediti tutti da scoprire.

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia