Ex sindaco di Bellusco intascava i soldi delle assicurazioni dei clienti

Sgomento in paese sulla presunta condotta dell'ex sindaco Brambilla

Ex sindaco di Bellusco  intascava i soldi delle assicurazioni dei clienti
11 Aprile 2017 ore 10:18

L’accusa è pesante. L’ex sindaco di Bellusco, Alfredo Brambilla avrebbe tenuto per sé i premi delle assicurazioni di alcuni clienti. Un “trucco” che avrebbe fruttato centinaia di migliaia di euro.

Polizze inesistenti

Alfredo Brambilla

A farne le spese sarebbero stati molti clienti. Versavano i soldi all’ex sindaco convinti di avere una polizza che, a quanto pare, non esisteva o non era più coperta. Le pesanti accuse sono state rivolte all’ex sindaco di Bellusco, Alfredo Brambilla, 66 anni, primo cittadino per il Partito socialista dal 1980 al 1988. Brambilla ha poi ricoperto l’incarico di consigliere comunale di opposizione fino al 1993. Sino a qualche tempo fa possedeva uno studio in via Papa Giovanni XXIII a Bellusco che è poi stato chiuso.

I primi sospetti

Da qualche mese hanno iniziato a circolare accuse piuttosto pesanti nei suoi confronti che non trovavano però riscontro. Piccoli sospetti, richieste di verifiche sulla copertura di una serie di polizze sottoscritte da clienti, alcuni anche storici. Le voci però, come accade in un paese, si sono fatte sempre più insistenti, tanto che la vicenda ormai era diventata nota anche a chi non aveva rapporti diretti con Brambilla.

Sconvolta la famiglia

Un fulmine a ciel sereno anche nei confronti della famiglia che è del tutto estranea ai fatti, e che non si spiega come possa essere accaduto. Stessa reazione da parte degli ex colleghi politici. Ancora molti gli aspetti da chiarire su questa vicenda della quale il diretto interessato sembra non voler parlare neanche con i confidenti più stretti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia