Una 22enne di Meda

Ex vittima di bullismo scrive una canzone contro il body shaming

Con il brano "Curvy Valentina" Beatrice Brucoli vuole lanciare un messaggio a tutte le ragazze.

Ex vittima di bullismo scrive una canzone contro il body shaming
Seregnese, 03 Novembre 2020 ore 18:00

Ex vittima di bullismo scrive una canzone contro il body shaming e la discriminazione per lanciare un messaggio a tutte le ragazze.

La canzone di Bea, ex vittima di bullismo, contro il body shaming

Con il brano «Volo via di qua», scritto di getto dopo aver saputo del suicidio di una ragazza, aveva messo la sua voce e le sue capacità al servizio di chi, come lei, era stata vittima di bullismo, portando conforto e speranza. Ora, dopo mesi di lavoro, «Beat-B», nome d’arte di Beatrice Brucoli, 22enne di Meda e allieva del Conservatorio di Milano, lancia un messaggio rivolto alle ragazze che non vengono accettate perché non conformi ai modelli imposti dalla società.

“Curvy Valentina” è il primo brano del suo album sociale

E lo fa con il singolo «Curvy Valentina», il primo brano di un album sociale, «Beatrice e altre storie», pensato per «dare alle persone la forza di rialzarsi attraverso la musica, per farle sentire migliori e speciali a modo loro».

SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA MARTEDI’ 3 NOVEMBRE 2020

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia