Cronaca

Famiglia sfollata dopo un incendio trova una nuova casa

Gara di solidarietà per i genitori e i tre figli. Fondazione La Pelucca ha messo a disposizione un suo alloggio

Famiglia sfollata dopo un incendio trova una nuova casa
Cronaca Sesto, 16 Ottobre 2018 ore 18:06

Famiglia sfollata dopo un incendio trova una nuova casa. Gara di solidarietà per i genitori e i tre figli, tra cui un bimbo di soli 3 mesi. Fondazione La Pelucca ha messo a disposizione un suo alloggio.

Gara di solidarietà dopo l’incendio

A distanza di tre giorni dal rogo di via Boccaccio, a Sesto San Giovanni, che ha completamente distrutto l’immobile abitato da una famiglia di cinque persone, la fondazione che gestisce la casa di riposo cittadina ha messo a disposizione un proprio immobile in via Falck 44, sempre a Sesto San Giovanni. Il nucleo per 72 ore ha trovato ospitalità in un albergo, grazie all’Amministrazione comunale. Fino ad oggi, martedì, quando ha varcato la soglia della sua nuova casa di via Falck.

Raccolti anche indumenti e generi di prima necessità

“L’appartamento, molto vicino al loro quartiere, permetterà alle figlie di raggiungere facilmente la scuola e mantenere i legami col vicinato, fondamentali nelle situazioni difficili”, hanno spiegato dalla fondazione presieduta da Nino Berti, che ha ricordato anche “la gara di solidarietà messa in moto da scuola e parrocchia che ha permesso nel giro di poche ore la raccolta di indumenti e suppellettili, per sopperire a quanto andato distrutto nell’incendio”.

La soddisfazione dell’assessore Pizzochera

La notizia è stata accolta con soddisfazione dall’assessore ai Servizi sociali Roberta Pizzochera. “Già nella giornata di domenica ci siamo sentiti con La Pelucca, perché ero alla ricerca di una soluzione temporanea, ma accogliente per la famiglia – ha spiegato l’assessore – L’offerta di un luogo protetto in attesa di trovare una sistemazione definitiva dimostra quanto fare rete sia la strada per facilitare l’uscita da situazioni di momentanea difficoltà”.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie