Farmaco per il Parkinson introvabile, Adiconsum si mobilita

Il problema scoppiato in Brianza si sta espandendo in tutta Italia. E' caccia al medicinale nelle farmacie

Farmaco per il Parkinson introvabile, Adiconsum si mobilita
Caratese, 11 Maggio 2018 ore 08:11

Caccia a un farmaco per il Parkinson introvabile dal 16 marzo scorso.

Parkinson, medicina introvabile: Adiconsum denuncia

C’è forte preoccupazione tra i malati per l’assenza in quasi tutte le farmacie del Sirio, un farmaco usato per la cura di questa grave patologia. La ditta produttrice, la Chiesi Farmaceutici, dopo le numerose proteste delle associazioni che raccolgono i malati e i loro parenti, ha assicurato che il Sirio tornerà disponibile in tutte le farmacie a livello nazionale entro giugno. A lanciare l'allarme in Brianza è stata Adiconsum.

Sirio, farmaco per il Parkinson
Sirio, farmaco per il Parkinson

"Ci sono arrivate segnalazioni sempre più frequenti che il medicinale non si trova in nessuno dei dosaggi previsti", spiega il caratese Marzio Galliani. "Si tratta di un farmaco essenziale per chi è affetto dal morbo di Parkinson. Il Sirio continua a non essere disponibile in modo omogeneo sul territorio come abbiamo verificato anche in diverse farmacie del territorio".

E’ da alcune settimane che persiste il problema. Sui blog delle associazioni di malati i vari utenti cercano di darsi una mano segnalando le poche farmacie che riescono a trovare ancora qualche scorta di magazzino. La Chiesi – secondo quanto informa l’associazione dei consumatori Adiconsum – aveva assicurato la ripresa delle forniture ad aprile ma il termine ora è slittato al mese prossimo. Galliani si è così rivolto direttamente alla ditta produttrice.

Carenza del principio attivo

L'azienda con sede a Parma ha fatto sapere che le cause dell'assenza del Sirio sono legate alla carenza del principio attivo - il Levodopa - senza il quale non è fattibile la produzione del farmaco e che entro giugno il medicinale tornerà ad essere disponibile.

 
Necrologie