Anche il Sindaco con Fight the Writers per pulire i muri di Monza

Tanti cittadini domenica mattina hanno indossato la tuta da lavoro e si sono armati di pennello e vernice

Anche il Sindaco con Fight the Writers per pulire i muri di Monza
Cronaca 30 Ottobre 2017 ore 12:41

È stato un successo l’iniziativa Ripuliamo Monza organizzata dalle tante realtà locali che fanno capo a Fight the Writers.

Con rullo e tutta da lavoro, c’era anche il sindaco Dario Allevi con alcuni suoi collaboratori e membri dell’amministrazione comunale, che hanno partecipato attivamente a questa pulizia straordinaria della città.

Fight the Writers Monza
Il Sindaco Dario Allevi armato di rullo e pittura

I volontari hanno ripulito il muro della biblioteca civica e della galleria civica di via Camperio. Dopodiché si sono spostati verso la cinta di viale Cesare Battisti (che era già stata pulita due anni fa ma si era nuovamente riempita di scritte) e infine hanno lavorato sulla passerella che collega la via San Gottardo alla via Sella (pulita per la sesta volta ma ridotta ancora in uno stato di completo degrado).

Fight the writers: consigli tecnici contro il degrado

L’associazione Fight dei Writers è nata a Monza 5 anni fa; è un gruppo apolitico nato per proteggere la città dalle scritte e dall’imbrattamento, secondo il motto “aiutare gli artisti e contestare i vandali”.
La forza di questa associazione è la competenza tecnica in fatto di vernici. Basta scrivere alla mail ripuliamomonza@gmail.com, indicare quale muro si desidera ripulire per ricevere gratuitamente un consiglio su che vernice acquistare e su dove comprarla a prezzi scontati.
Grazie a uno spettrofotometro i volontari del gruppo possono risalire all’esatta gradazione di colore per consentire, a quanti lo desiderano, di intervenire su piccole porzioni di parete per cancellare scritte e scarabocchi. In questo modo si evita che si vedano i ritocchi sulla facciata della propria casa.
La mail è sempre attiva: l’iniziativa infatti non si limita a questa domenica ma vuole essere un invito a tutti i cittadini ad organizzarsi in modo autonomo per ripulire dalle scritte. “Siamo convinti che tutti debbano provvedere a ripulire la propria abitazione o il muro della propria via senza aspettare che lo facciano altri. Degrado chiama degrado ed è quindi solo mantenendo sempre la città pulita che si evita la comparsa di altre scritte” spiegano gli organizzatori.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità