Cronaca
Il caso

Focolaio Covid tra gli anziani in vacanza: dimenticati da Ats, "salvati" dal sindaco

Brutta disavventura per il gruppo partito da Ronco Briantino alla volta di Milano Marittima: stanno tutti bene, ma dieci di loro sono ancora in quarantena in Riviera

Focolaio Covid tra gli anziani in vacanza: dimenticati da Ats, "salvati" dal sindaco
Cronaca Vimercatese, 22 Settembre 2021 ore 08:11

Focolaio Covid tra gli anziani in vacanza: dimenticati da Ats, "salvati" dal sindaco. Brutta disavventura per un gruppo di Ronco Briantino, rimasto bloccato a Milano Marittima anche per colpa delle negligenze delle autorità sanitarie locali.

Focolaio Covid tra gli anziani in vacanza: dimenticati da Ats, "salvati" dal sindaco

Le condizioni di salute di tutti i coinvolti sarebbero buone, ma si sarebbero potute avere conseguenze ben peggiori se il sindaco Kiristiina Loukianen non fosse intervenuta per tempo sollecitando l’Ats del posto a prendere tutte le misure necessarie a garantire la sicurezza degli anziani (tutti comunque vaccinati). Già, perché pare che l’ente sanitario romagnolo, una volta venuto a conoscenza di un paio di casi positivi tra i vacanzieri, non abbia propriamente brillato per solerzia, facendosi vivo solamente diversi giorni dopo e causando di fatto il propagarsi del virus. Dei circa 40 partecipanti, al momento circa una decina sono rimasti in Riviera, ospiti di alcuni Covid Hotel della zona in attesa di un tampone negativo o quindi del termine della loro quarantena.

«Tra i compiti di un sindaco c’è anche quello di fare tutto ciò che è possibile per garantire la salute dei propri concittadini - le parole del primo cittadino - Mi rendo conto che anche per le autorità sanitarie non sia facile gestire casi come questi, ma certamente mi rassicura sapere che tutti gli anziani stanno bene. E questa è davvero l’unica cosa che conta in questo momento».

LEGGI LA STORIA INTEGRALE SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA DA MARTEDI' 21 SETTEMBRE 2021

Necrologie