Limbiate

Forza il posto di controllo e si schianta, in auto tracce di cocaina

La Polizia Locale ha scoperto che l'intestatario della vettura aveva più di cento veicoli.

Forza il posto di controllo e si schianta, in auto tracce di cocaina
Desiano, 18 Marzo 2020 ore 16:16

Forza il posto di controllo e si schianta, in auto tracce di cocaina. La Polizia Locale ha scoperto che l’intestatario della vettura aveva più di cento veicoli

Forza il posto di controllo e si schianta, in auto tracce di cocaina

Ha forzato un posto di controllo della Polizia Locale, gli agenti lo hanno acciuffatto a Senago. Rocambolesco inseguimento questa mattina, mercoledì 16 marzo: alle 8,30 una Fiat Bravo in transito da piazza V Giornate non si è fermata all’alt degli agenti. Il conducente, nel darsi alla fuga si è diretto verso Senago, dove in via Risorgimento si è schiatato contro un palo della segnaletica abbattendolo

L’auto intestata a un prestanome

Visto che aveva la Polizia Locale alle costole, il fuggitivo ha preferito abbandonare l’auto e scappare a piedi facendo perdere le proprie tracce. Gli agenti, durante la perquisizione della Fiat hanno trovato tracce di cocaina dispersa all’interno dell’abitacolo. Dai successivi accertamenti è emerso che la vettura era intestata a un prestanome di 27 anni di nazionalità rumena, residente a Mesero, che risulta essere proprietario di più di cento veicoli

Il veicolo è stato sequestrato

In seguito alle informazioni acquisite, gli agenti del comando di piazza V Giornate hanno informato la Procura della Repubblica che ora procederà con una denuncia penale e provvederà a far cancellare dai registri della Motorizzazione delle auto intestate in maniera fittizia. La vettura è stata sottoposta a sequestro penale e  messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I controlli della Polizia Locale continuano

In questi giorni gli agenti di Polizia Locale, oltre che con la consueta attività, sono impegnati anche nei controlli sulle strade per verificare che i cittadini rispettino il  decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Possono circolare, in auto o a piedi, soltanto coloro che lo fanno per lavoro o onecessità (fare la spesa o andare in farmacia) o emergenze. A tutte le persone fermate viene chiesta l’autocertificazione.

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia