Cronaca
Doppio lutto

Fratello prete e sorella perpetua muoiono assieme

Don Gino Restelli e Virginia uniti anche nell'ultimo viaggio

Fratello prete e sorella perpetua muoiono assieme
Cronaca Monza, 16 Novembre 2021 ore 18:02

Hanno condiviso una vita nella fede, lui come sacerdote  e la sorella in qualità di perpetua e anche nell’ultimo viaggio il Signore li ha voluti assieme.
E’ la storia di un affetto indissolubile quella che ha caratterizzato la vita del 92enne don Gino Restelli di Monza  e della sorella Virginia, di appena due anni più grande, morti a distanza di un giorno l’uno dall’altra, rispettivamente venerdì mattina e sabato sera.

Uniti nella fede e nella morte

Originari di Gerenzano, a Monza i due erano arrivati nel 1993, quando don Gino era stato inviato dal vescovo come residente con incarichi pastorali a San Donato e Regina Pacis per affiancare l'allora parroco don Luigi Scotti, colpito da malattia, e assieme si erano sistemati nella casa della parrocchia di via Buonarroti attigua all’ex bocciodromo.
Una vita sempre vissuta fianco a fianco quella dei due fratelli, sempre in nome della fede e del servizio alla Chiesa. E proprio la «loro» chiesa di San Donato lunedì pomeriggio ha ospitato il doppio funerale. Perché don Gino e Virginia hanno condiviso anche l’ultimo saluto, fianco a fianco, nell’ultimo atto terreno.

I funerali doppi

Un momento molto intenso, quello dell'ultimo saluto, celebrato lunedì 15 novembre 2021. Hanno presenziato tutti i sacerdoti monzesi, compreso l'arciprete Monsignor Silvano Provasi e per l'occasione è stato letto un pensiero dell'arcivescovo Mario Delpini che ha ricordato gli anni della Lambretta e della veste talare di don Luigi, per tutti Gino. Fra questi anche l’ex parroco don Giuseppe Barzaghi che ne ha ricordato il grande spessore umano e religioso: «Lo ricordo con grande affetto, sempre col rosario in mano e attento ad accompagnare nella preghiera tutti, e in special modo gli ammalati e i defunti».

Necrologie