Cronaca
Caccia ai ladri

Furto di oche a Ornago, la rabbia dei proprietari

Antuneta, Caino e Abele sono state rubate da una cascina nei pressi del Santuario.

Furto di oche a Ornago, la rabbia dei proprietari
Cronaca Vimercatese, 26 Novembre 2021 ore 08:02

Furto di tre oche a Ornago, la rabbia e il dispiacere dei proprietari. Antuneta, Caino e Abele sono state rubate da una cascina nei pressi del Santuario.

"Purtroppo non è la prima volta"

Stavano trascorrendo un tranquillo pomeriggio nel giardino della loro cascina, quando improvvisamente sono finite delle mani di malviventi senza scrupoli. Vittime dell'ignobile gesto tre oche di proprietà della famiglia Villa, residente in una cascina situata nei pressi del Santuario di Ornago. Antuneta, Caino e Abele, questo il nome dei tre pennuti che nella giornata di martedì sono state sottratte all'affetto dei loro proprietari.

"Purtroppo non è la prima volta che succede una cosa del genere - racconta Massimo Villa, proprietario delle tre oche - Già in passato eravamo stati vittima del furto di alcuni animali. Questa volta i ladri si sono mossi in pieno pomeriggio, intorno alle 17: hanno rotto la recinzione e si sono portati via le nostre ochette".

Il dispiacere dei proprietari

Il furto subìto ha colpito nel profondo soprattutto Raffaele Villa, papà di Massimo e molto legato alle tre oche.

"Mio papà non le ha mai tenute per poi ucciderle, ma come se fossero degli animali di compagnia - racconta Massimo - Era molto legato ad Antuneta, Caino e Abele: le coccolava, ci giocava, le portava a fare il bagnetto. Purtroppo invece sappiamo che chi le ha rubate probabilmente le avrà già uccise...".

Necrologie